Crisi del commercio

Chiuso il centro estetico di via Vittorio Veneto: la strada delle serrande abbassate

Ennesima vetrina vuota in una delle vie principali del centro storico. Dopo bar e negozi, ora è il turno dello 'Studio Cinzia'. La crisi continua a mordere noniostante il Comune tenti di coinvolgere la strada negli eventi

Chiuso lo Studio Cinzia in via Vittorio Veneto (© )

Chiuso lo Studio Cinzia in via Vittorio Veneto (© )

UDINE – Nell’attesa che gli investimenti legati al progetto Pisus risollevino le sorti del centro storico di Udine (leggi qui il servizio del Diario di Udine su questo argomento), prosegue il periodo nero di via Vittorio Veneto.
Dopo bar e negozi, questa volta, ad abbassare le serrande, è stato un centro estetico, lo ‘Studio Cinzia’.
In quella porzione di strada, a pochi passi dalla centralissima piazza Libertà, percorrere i portici è una desolazione, con cinque vetrine consecutive tappezzate da cartelli ‘affittasi’. Una moria continua di punti vendita che fatica ad arrestarsi e anzi, con tutta probabilità, stando alle voci di chi in questa strada ci lavora, è destinata a crescere ancora.

Affitti e burocrazia uccidono il commercio
Nel giro di pochi metri si incontrano numerose attività cessate, e ogni settimana ne spunta una nuova. Ci sono problemi legati al caro affitti che bloccano, ad esempio, la riapertura del bar ‘Al Duomo’ o del ‘SottoVoce’, oppure impedimenti di tipo burocratico, che hanno costretto a gettare la spugna al titolare del negozio di abbigliamento all’inizio di via Vittorio Veneto. Ma la causa che maggiormente incide sulla sopravvivenza di queste attività è senza dubbio la crisi, che mette in grande difficoltà gli imprenditori. In pochi mesi hanno chiuso una gelateria, un negozio di articoli per la casa e ora il centro estetico. Fare impresa in una delle vie centrali di Udine, quindi, è sempre più difficile.

Eppure gli eventi ci sono
La crisi morde, ma l’amministrazione comunale sta cercando di rivitalizzare via Vittorio Veneto. Dopo il coinvolgimento per la manifestazione ‘Udine Europa’, anche durante la Notte Bianca in programma sabato 3 luglio la via che unisce piazza Libertà con via Aquileia sarà animata da spettacoli e concerti. Basterà? Forse va ripensata l'offerta merceologica della via, evitando doppioni nell'offerta per caratterizzarla con prodotti o servizi peculiari.

Moria di negozi in questa parte di via Vittorio Veneto

Moria di negozi in questa parte di via Vittorio Veneto (© )