Sabato 27 agosto alle 20.30

A Parole in rifugio si racconta il terremoto

Al Rifugio Corsi si parlerà del sisma del 1976 con il documentario Resurì e con Giorgio Gregorio

Il Rifugio Corsi sulle montagne di Tarvisio (© Assorifugi)

Il Rifugio Corsi sulle montagne di Tarvisio (© Assorifugi)

TARVISIO - Il terzo appuntamento della rassegna Parole in rifugio di Assorifugi propone una riflessione sull’importante anniversario del terremoto in Friuli del 1976. Sabato 27 agosto alle 20.30 al Rifugio Corsi, ai piedi delle pareti rocciose del Jôf Fuart avrà luogo la proiezione dell’ultima produzione realizzata dall’Ufficio stampa e comunicazione della Regione il film Resurì Quarant’anni fa, l’Orcolat. Mediometraggio di carattere storico e rievocativo diretto dal regista e alpinista Giorgio Gregorio, già autore di diverse pellicole documentaristiche dedicate alla montagna, Resurì ha per tema il terremoto del 1976, snodo cruciale, nel male ma anche nel bene, della storia recente del Friuli.

Il regista
Gregorio, che sarà presente alla proiezione, ha utilizzato le riprese in bianco e nero fatte all’epoca da Giulio Mauri e dalla Rai per raccontare l’impegno politico, civile e culturale di un popolo attraverso la voce narrante dell’attore Massimo Somaglino. «L’occasione - scrive il curatore della rassegna Luciano Santin - è buona anche per proporre l’esperienza della Protezione civile, divenuta modello in tutta Italia, e per ragionare in prospettiva futura sulla lezione discesa dalla tragedia di allora.». Dopo il film, come di consueto, ci sarà la presentazione di una degustazione di prodotti tipici delle malghe a cura dell’ERSA.

Per informazioni e prenotazioni contattare il Rifugio Corsi: 0428 68113 / 339.1707750 rifugiocorsi@virgilio.it.