In via XXIII Marzo

Un'accademia delle idee e della formazione a Udine

Askii Brainery offre conoscenza a basso costo con l’obiettivo di stimolare le menti e dare un contributo al rilancio culturale ed economico del territorio friulano. Tra i promotori c'è Federico Gangi.

 (© Serratore)

(© Serratore)

UDINE – Un laboratorio. Un centro di formazione. Un’area di coworking. O più semplicemente, come l’ha definita il sindaco di Udine Furio Honsell durante la cerimonia di inaugurazione, una ‘cervelleria’. Tutto questo è Askii Brainery, l’accademia delle idee promossa da Delta Askii in via XXIII Marzo 19, a Udine.
Il sapere offerto a basso costo (dalle lingue all’informatica fino alla filosofia, info più dettagliate sul sito www.askiibrainery.it), con l’obiettivo di stimolare le menti e dare un contributo al rilancio culturale ed economico del territorio friulano.

Federico Gangi, una delle menti che ha dato vita ad Askii Brainery, spiega: «In questi spazi vorrei creare le condizioni affinché i giovani possano portare nuovi paradigmi, ossia nuovi modi di intendere il lavoro e la vita assieme. 'Nuovi' intesi come più funzionali a un mondo dove le certezze non sono più le stesse (posto fisso, garanzia di lavoro con titolo di studio) e risiedono in altre componenti: conoscenza, formazione, esperienze all'estero, scambio culturale, reti tra imprese».
Ad affiancare Gangi in questa nuova esperienza ci sono Mariella Ciani, presidente di Askii Brainery, Sara Rosso, Gabriella Liotti, Barbara Gangi, Lorenzo Nocerino, Eva Cristaldo, Simone Ferri. Senzas dimenticare Gabriele Montanari, ad di Delta Askii. «Il nostro team – puntualizza Gangi – è vario e va da laureati in lingue, a studenti di filosofia fino a giovani imprenditori».

Gli spazi di Askii Brainery

Gli spazi di Askii Brainery (© Serratore)

Askii Brainery si alimenterà delle idee dei suoi partecipanti: quindi le persone sono invitate a contribuire a questo progetto che consegna alla città di Udine nuova linfa in termini di innovazione e di formazione.