Dopo la presentazione dei rendering

Forza Italia: "Sospendere il progetto di pavimentazione di via Mercatovecchio"

Tanzi e Vuerli fanno i conti in tasca al Comune di Udine elencando le spese già sostenute dall'ente pubblico per il progetto, il cui valore ammonta a circa 1,5 milioni di euro

Il nuovo volto di vita Mercatovecchio (© Comune Ud)

Il nuovo volto di vita Mercatovecchio (© Comune Ud)

UDINE - «Il progetto di pavimentazione di via Mercatovecchio va immediatamente sospeso». I consiglieri comunali di Forza Italia, Vincenzo Tanzi e Maurizio Vuerli, non usano tanti giri di parole per entrare nel dibattito politico e nella visione futura della via e sulle sorti del centro cittadino. Sul piano tecnico più di qualcuno ha sollevato parecchi dubbi e problemi che potrebbero insorgere con l’uso della pietra piasentina. Poco si parla dei costi dell’investimento. «Su questo punto riteniamo che gettare al vento circa 1,6 milioni di euro, senza avere un’idea chiara e senza sgombrare il campo da dubbi e interrogativi - aggiungono - c’è il rischio di creare un danno irreparabile alla città, alla via, al centro storico, così come anche al commercio e a tutte le attività commerciali che insisto sulla via».

Tanzi e Vuerli fanno i conti in tasca al Comune di Udine elencando le spese già sostenute dall'ente pubblico per il progetto, il cui valore ammonta a circa 1,5 milioni di euro: «Sono già stati spesi 34.171 euro - spiegano i due forzisti - per le indagini archeologiche 1.372 euro, per l'esecuzione del campione di pietra 11.802 euro, per la validazione del progetto esecutivo 4.907 euro, per il render dimostrativo 1.270 euro, per le prove sui campioni di pavimentazione 7.852 euro e 6.965 euro per l’incarico al coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione. A questo punto è il momento di fermarsi e ragionare con serenità. Una trasformazione così importante nel cuore della città merita una riflessione seria e puntuale. Nello stesso tempo politicamente è ora di finirla con i giochetti cui spesso parte della maggioranza si rende protagonista».

Il riferimento è al gruppo di Alternativa. «Non è la prima volta che sulla stampa leggiamo critiche e disappunti sul modo di operare della giunta comunale, anche su importanti progetti, però quando si è trattato di votare, tutto passa nel dimenticatoio, testa bassa e il voto è stato sempre allineato con il resto della maggioranza. Noi siamo pronti a condividere e scrivere a più mani un documento che obblighi l’amministrazione comunale a sospendere il tutto. Loro sono disposti a farlo? - concludono i consiglieri di Forza Italia -. Oppure è il solito gioco delle parti e alla fine rimane la solita sfuriata sulla stampa?»