L'attacco

Pittoni bolla come "inutile" l'accordo per eliminare i passaggi a livello

"E' un'autentica presa in giro! Poi ci si meraviglia se contro questo modo di fare politica monta la rabbia dei cittadini...»

Pittoni contro l'accordo per i passaggi a livello (© Diario di Udine)

Pittoni contro l'accordo per i passaggi a livello (© Diario di Udine)

UDINE - «Il sindaco di Udine, Furio Honsell, ritiri la firma dal protocollo d'intesa con Rete ferroviaria italiana sui passaggi a livello che tagliano in due la città, e domandi all'assessore regionale alle Infrastrutture e Territorio, Mariagrazia Santoro, di fare altrettanto». Lo chiede Mario Pittoni, presidente regionale della Lega Nord e capogruppo a palazzo D'Aronco, in una mozione che si appresta a depositare.

«Ne va – spiega Pittoni – dell'immagine della classe politica regionale che, a meno di un mese dal voto su un documento approvato praticamente all'unanimità il quale impegna la giunta regionale a fare pressione sul ministero competente per ottenere la dismissione della tratta cittadina 'nel più breve tempo possibile', ha sottoscritto con Honsell e Santoro un accordo che va nella direzione opposta, accettando che Rfi si limiti a effettuare una 'valutazione di fattibilità tecnica dell’ipotesi di trasferimento del traffico sulla circonvallazione' tra 4-5 anni". 

Periodo nel quale, come previsto nell'accordo, per 'mitigare al massimo i disagi dei residenti', Comune, Regione e Rfi istituiranno un tavolo tecnico permanente che prenderà in esame 'le modalità viabilistiche, le esigenze di contenimento del rumore e le problematiche impiantistiche relative ai passaggi a livello'. «Un'autentica presa in giro! Poi ci si meraviglia – conclude Pittoni – se contro questo modo di fare politica monta la rabbia dei cittadini...».