Promossa dal Consiglio regionale

Cr: giornata di formazione con le Consulte provinciali degli studenti

La prospettiva è l'elaborazione e la realizzazione di un progetto teso a coinvolgere gruppi di studenti degli Istituti  di istruzione superiore della regione per la proposta e la discussione simulata di progetti di legge regionali su tematiche riguardanti il mondo giovanile

Cr: giornata di formazione con le Consulte provinciali degli studenti (© AdobeStock | Syda Productions)

Cr: giornata di formazione con le Consulte provinciali degli studenti (© AdobeStock | Syda Productions)

UDINE - Promossa dal Consiglio regionale, si è svolta il 12 gennaio a Udine, nella sede della Regione, in via Sabbadini, nella sala intitolata a Pre' Giuseppe Marchetti, una giornata di formazione che ha visto la partecipazione dei rappresentanti degli studenti eletti nelle quattro Consulte provinciali, nell'ambito del progetto "Studenti in Aula" che si propone di promuovere l'educazione alla partecipazione democratica e alla cittadinanza attiva e di far conoscere il funzionamento dell'Assemblea legislativa del Friuli Venezia Giulia per accrescere la cultura delle Istituzioni e dei diritti e doveri da parte degli studenti coinvolti.

La prospettiva è l'elaborazione e la realizzazione di un progetto teso a coinvolgere gruppi di studenti degli Istituti  di istruzione superiore della regione per la proposta e la discussione simulata di progetti di legge regionali su tematiche riguardanti il mondo giovanile. Si tratta di un progetto sperimentale che vede il coinvolgimento della direzione scolastica regionale e il coordinamento fra tutte le strutture consiliari interessate: quella di oggi è stata la prima tappa del percorso, salutata stamani dal presidente della VI Commissione, competente per l'istruzione, Franco Codega - in rappresentanza del presidente del Consiglio Franco Iacop - mentre che nel pomeriggio ha registrato la presenza di alcuni consiglieri regionali - Vittorino Boem, Alessandro Colautti, Roberto Novelli e Armando Zecchinon - invitati a testimoniare la loro esperienza di componenti l'Assemblea.

L'iniziativa odierna, di valore sia formativo che didattico, aveva la funzione di far capire agli studenti cos'è il Consiglio regionale, quali sono le sue finalità e come è organizzato, ma soprattutto come è strutturato l'iter di una legge. Ai ragazzi, infatti, sono stati forniti gli strumenti per elaborare uno o più progetti di legge, che loro stessi, verso la fine del mese di maggio andranno a discutere, alla presenza delle istituzioni, nell'Aula del Consiglio regionale in una vera e propria seduta simulata.

L'obiettivo è dunque quello di avvicinare i giovani alla politica e alle istituzioni, coinvolgendoli e ascoltandoli, per comprendere problemi e aspettative. Le Consulte degli studenti rappresentano circa 48 mila giovani e il loro ruolo e le loro potenzialità sono per questo di grande importanza. Già oggi dagli interventi degli studenti sono emersi diversi temi che stanno loro a cuore e che potrebbero essere tradotti in proposte legislative da presentare, ed è stata sottolineata l'esigenza di una collaborazione più stretta con la Regione anche per
promuovere nella popolazione studentesca una più diffusa conoscenza dell'attività delle Consulte provinciali, e di conseguenza una maggiore partecipazione.