27 giugno 2017
Aggiornato 19:00
La novità

Con 1+1=3 Bcc Manzano sostiene enti e associazioni del territorio

In tre anni l’iniziativa di Banca Manzano ha potuto aiutare oltre 300 realtà e associazioni del Fvg, garantendogli più di 150 mila euro per le loro attività

Silvano Zamò (© Diario di Udine)

UDINE - La beneficenza è una cosa fondamentale per la vita dell’associazionismo volontario e ha bisogno del coinvolgimento di tutto il territorio per essere sempre più efficace in momenti economici molto delicati. Con questi presupposti Banca Manzano propone l’edizione 2017 di «1+1=3», iniziativa che devolve ad associazioni, enti no profit, parrocchie, dai 100 ai 150 euro per ogni nuovo rapporto aperto con l’istituto di credito. 

«Le Banche di Credito Cooperativo fanno beneficenza per definizione – dichiara Silvano Zamò, presidente di Banca Manzano – per cui gli avanzi di gestione vanno a riserva oppure vengono investiti sulla crescita del territorio. E per noi, che qui operiamo, sostenere le Onlus, le società sportive, i gruppi di volontariato e le parrocchie, è un fattore strategico per contribuire alla coesione e al benessere sociale. Con questa iniziativa rispondiamo alla nostra missione sociale e confermiamo la sostanziale differenza del credito cooperativo rispetto alle altre banche»

Alle scorse edizioni hanno aderito oltre mille persone, contribuendo al sostegno di 300 realtà associative del territorio con un sostegno economico che a volte è stato determinante per la loro sopravvivenza.  L’idea è stata molto apprezzata anche perché è una chiara forma di scelta democratica: chi apre un conto indica direttamente la realtà associativa alla quale desidera vada il sostegno e questo è anche un indicatore della qualità del lavoro che questa svolge sul territorio. Chi vuole aderire troverà ogni dettaglio sull’iniziativa sul sito internet di Banca Manzano oppure può essere conosciuto chiedendo in una delle filiali dell’istituto.