25 maggio 2017
Aggiornato 05:00
83 le idee in concorso, 38 in finale

iBank Challenge: vince un team friulano

I protagonisti sono due studenti dell’Itc Deganutti e un innovatore cresciuti all’interno del network di Friuli Innovazione

Il gruppo vincitore della prima edizione di iBank Challenge (© Friuli Innovazione)

UDINE - Arriva dal Friuli 'Financial Planner', il progetto vincitore della prima edizione di iBank Challenge, concorso di idee per una banca innovativa promosso e finanziato dall’Abi-Associazione Bancaria Italiana.
Andrea Dorigo e Ovidiu Blaj, studenti della classe 5°C dell’Itc Deganutti di Udine, e Loris Dorigo, padre di Andrea, cresciuti imprenditorialmente all’interno del network di Friuli Innovazione, hanno sbaragliato con la loro idea gli altri 83 progetti in concorso, aggiudicandosi il primo premio di ben 40.000 Euro, oltre alla possibilità di presentare il progetto ai maggiori istituti bancari italiani.

«Quando hanno nominato Financial Planner come idea vincitrice – commenta Loris Dorigo – non ci siamo nemmeno alzati, non ci potevamo credere». «Il nostro progetto ha avuto un’incubazione molto lunga – ha continuato Dorigo – e per la sua realizzazione hanno avuto fondamentale importanza il supporto, i consigli e le iniziative di Friuli Innovazione. I ragazzi hanno infatti affinato le loro capacità imprenditoriali nell’ambito di iniziative come Impresa in Azione e Mash Up, mentre io mi sono appoggiato allo staff di Friuli Innovazione per tutte le indicazioni su come portare a compimento la mia idea di business».

‘Financial Planner’ è una piattaforma digitale che si interfaccia con l’utente e la banca per gestire le spese ricorrenti in modo innovativo, integrando gli attuali servizi a disposizione per le famiglie per la gestione delle spese. Il progetto del team friulano è stato valutato il migliore da una commissione composta dai vertici di Abi Lab, Università Bocconi e Università Luiss Guido Carli in base a criteri di qualità dell’idea innovativa, ricadute positive sugli utenti finali, mercato e possibilità imprenditoriali, fattibilità tecnica e facilità di implementazione.
Attualmente il progetto si trova in una fase di valutazione da parte di alcuni istituti bancari e finanziari per una sua implementazione all'interno dei propri servizi.