La nomina nel 2015

Puksic, due anni di Insiel tra semplificazione e innovazione

"La prima grande sfida in Insiel, l'avvio del cambiamento". Comincia così il post pubblicato su Facebook dal presidente della società in-house di servizi digitali della Regione. Fissati gli obiettivi per il 2017

Simone Puksic (© Regione Fvg)

Simone Puksic (© Regione Fvg)

UDINE - «La prima grande sfida in Insiel, l'avvio del cambiamento». lo scrive Simone Puksic, presidente di Insiel, in un post sul proprio blog nel quale ripercorre i due anni alla guida della società in-house di servizi digitali della Regione Friuli Venezia Giulia e illustra le anticipazioni sui prossimi mesi.
«La sfida più grande - scrive Puksic - è stata, ed è ogni giorno, cambiare la nostra mission aziendale: da software house a service provider. Questo vuol dire passare dall'essere azienda che sviluppa software ad azienda che eroga servizi innovativi». In questi due anni Puksic si è concentrato su due attività principali: cambio del modello organizzativo e cambio dell’approccio culturale.

«Abbiamo lavorato secondo quattro direttrici: trasformazione, semplificazione, innovazione, comunicazione - spiega -. Trasformare l’azienda, partendo dal modo in cui si organizza al modo in cui si rapporta ai suoi clienti; semplificare i suoi servizi per renderli più facili da usare e soprattutto più utili; portare la frontiera dell’innovazione digitale nei processi interni e nei servizi che eroghiamo ogni giorno ai nostri clienti". 
Tra le attività in programma nel 2017, oltre alla formazione del personale, il completamento della cessione della fibra agli operatori privati, permettendo a questi di erogare servizi di connettività a cittadini e imprese utilizzando anche l’infrastruttura di proprietà pubblica. Novità anche in campo sanitario e dell'organizzazione amministrativa.