Economia

Bcc Fvg: un 2016 positivo. Ancora in crescita gli utili, la raccolta e gli impieghi

Utile aggregato di 20 milioni di euro. Il risparmio gestito sale del 22 per cento. Bene anche la massa operativa (+5,58 per cento) e i conti correnti (+5,92 per cento)

Il direttore Minute (© Diario di Udine)

Il direttore Minute (© Diario di Udine)

UDINE - A dicembre 2016, il bilancio aggregato delle 15 Bcc del Fvg segna un utile netto d’esercizio pari a 20 milioni di euro, con tutte le Bcc in territorio positivo. La raccolta globale delle Bcc regionali ha superato i 9,4 miliardi di euro (+6,91% rispetto a dicembre 2015). La raccolta diretta ha superato i 6,6 miliardi di euro (+6,04%), mentre la raccolta indiretta è andata oltre i 2,8 miliardi di euro (+9% rispetto all’anno precedente). In particolare, la dinamica del risparmio gestito (fondi comuni, gestioni patrimoniali, assicurazioni) porta l’aggregato a superare 1,8 miliardi di euro, in crescita del 22,32%. La massa operativa sale a 15 miliardi di euro, con un +5,58%.
Anche nel corso del 2016, le Bcc hanno continuato a sostenere attivamente il territorio in cui sono insediate: gli impieghi alla clientela sono saliti oltre i 5,5 miliardi di euro, in aumento del 3,4 per cento. In aumento sia gli impieghi alle famiglie consumatrici, che ammontano a 2,4 miliardi di euro, sia gli impieghi alle imprese (pari a 3,2 miliardi di euro). Pure le nuove operazioni di erogazione di credito che, a dicembre 2016, superano 1 miliardo di euro, sono in crescita del 6,4%. Di questi, oltre 286 milioni di euro sono destinati a mutui per la casa.

L’insieme delle partite anomale riscontra dei tassi di copertura in ulteriore aumento. Infatti il tasso di copertura sulle sofferenze è pari al 62,3 per cento mentre quello sulle inadempienze probabili è pari al 33,6%.
«Il nostro modello bancario – commenta il direttore della Federazione regionale delle Bcc, Giorgio Minute -, cooperativo e territoriale, consente una maggior conoscenza dei prenditori e, in ogni caso, i cittadini del Fvg sono caratterizzati da una elevata consapevolezza che i debiti vanno restituiti».

Le Bcc del Fvg, dunque, mantengono tutti i numeri per proporsi ai soci e ai clienti come banche solide e sicure. Infatti, tra gli indicatori positivi, a settembre 2016 il sistema del Credito Cooperativo regionale evidenzia un CET1 Ratio del 18,1 per cento, di gran lunga superiore ai requisiti minimi richiesti dalle autorità di vigilanza, e Fondi Propri pari a 880 milioni di euro. Il numero di conti correnti è pari a 237.000 unità, con un aumento del 5,92%. Anche nell’anno appena trascorso è proseguita la crescita degli strumenti di monetica elettronica come le carte di credito (+4,52%), di debito (+10,07%) e le prepagate (+17,66%). Positivo pure l’aumento della diffusione dell’home banking che, a dicembre 2016, conta circa 123.000 mila postazioni (pari al 52 per cento sul totale dei conti correnti). In aumento, infine, anche il numero dei Pos, con circa 6.000 terminali installati (+15,65%).
A dicembre 2016, le Bcc del Fvg erano presenti sul territorio con 246 sportelli, quasi 70.000 soci, 1.456 collaboratori e oltre 368.000 clienti.