27 maggio 2017
Aggiornato 13:30
Friuli nel mondo

Il Frico? Una prelibatezza goduriosa: lo dice Vogue.com

'Un gioiello segreto’. È così che Michelle Lyn descrive sin dal principio, su Vogue, il Friuli Venezia Giulia. Parla delle specialità gastronomiche della regione

Il Frico? Una prelibatezza goduriosa: lo dice Vogue.com (© Adobe Stock)

FVG – ‘Un gioiello segreto’. È così che Michelle Lyn descrive sin dal principio, su Vogue, il Friuli Venezia Giulia. Parla delle specialità gastronomiche della regione. Racconta i suoi paesaggi, i suoi paesi, le sue montagne, che sono 'lo sfondo perfetto per un lungo weekend all’insegna del buon cibo e del buon vino'. Ovviamente tipicamente friulano. Lyn ha scritto un vero e proprio vademecum (seppur breve) per chi vuole passare un periodo di vacanza in Fvg iniziando a spiegare innanzitutto come muoversi.

La giornalista non ha lasciato nulla al caso
Prima fermata, Palmanova. Lì, oltre a un tuffo nella storia, consiglia di fermarsi alla Caffetteria Torinese e di fare una puntata nella pittoresca libreria accanto. Per i più golosi, poi, tappa da Nonna Pallina per un buon pasticciano o un gelato. Il viaggio turistico ed enogastronomico prosegue a La Frasca con i vini Scarbolo, tagliolini al San Daniele e cervo alla griglia con marmellata di ribes. Arrivata a Udine, immancabile una puntata in Castello per vedere tutto da un’altra prospettiva, poi piazza Libertà e uno spritz al Caffè Contarena.

Il Frico: libidine
Ma il viaggio prosegue tra colline e paesaggi da cartolina all’insegna della buona cucina fino a Cividale. È proprio lì che scopre il mitico Frico: «a decadent local delicacy that includes fried Montasio cheese (enough said)». Insomma, pare che si sia proprio ‘leccata i baffi’ a spasso per il Fvg. (l'intero articolo è qui)