Serie A2

La Gsa perde a Imola. Si salva solo il neoacquisto Veideman

Amara, ma giusta, sconfitta per Udine. Gli uomini di Lardo non sono mai stati in vantaggio durante tutto il match

Buona la prima per il neo acquisto Veideman (© Diario di Udine)

Buona la prima per il neo acquisto Veideman (© Diario di Udine)

IMOLA - Amara, ma giusta, sconfitta per la Gsa Udine ad Imola per 77 a 65. A parte le battute iniziali, gli uomini di Lardo non sono mai stati in vantaggio durante tutto il match, messi sotto da una squadra che, pur priva del capitano Prato, ha tirato meglio e si è appoggiata al suo uomo di maggior classe ed esperienza: Michele Maggioli (19 punti e 10 rimbalzi). Nuovamente priva di Traini (infortunatosi nell’ultimo allenamento), la Gsa ha avuto moltissimo, più di quello che era lecito aspettarsi, dal neoarrivato Veideman, impiegato sia come guardia che come playmaker. Dopo un primo quarto condito di errori, l’estone si è caricato la squadra sulle spalle ed ha prodotto 24 punti, 9 rimbalzi e 8 falli subiti. Malino o male tutti gli altri, eccezion fatta per il solito contributo da lottatore di Ferrari (9 punti e 7 rimbalzi) e per qualche fiammata di Fall (8 punti e 7 rimbalzi).

Lardo manda subito in quintetto Veideman insieme a Nobile, Okoye, Ferrari e Zacchetti. Gli ospiti hanno un avvio convincente grazie soprattutto ad Okoye, ma dopo il 2-6 iniziale scende paurosamente il buio sulla Gsa che riapre gli occhi dopo che Maggioli, un rebus per Udine nel primo quarto (9 punti e 4 rimbalzi in nei primi 8’ in campo), segna il canestro del 17-6. Il break a favore dei padroni di casa lo interrompe Fall, subentrato a Zacchetti, con una schiacciata. Nonostante il time-out di Lardo, Udine sprofonda fino a -14 dopo una tripla fortunosa di Tassinari, Imola commette alcuni falli che portano i bianconeri spesso in lunetta e la prima frazione si conclude sul 26-14.

Nei secondi dieci minuti, la Gsa è più tosta in difesa e limita gli attacchi di Imola. Continua, però, a mancare il gioco offensivo ed i canestri da tre punti, tant’è che i primi 20 minuti finiranno con uno desolante 1/10 nella specialità. Intanto Lardo ha buoni riscontri da Veideman nello spot di playmaker ed è proprio l’estone a segnare la prima tripla per la Gsa che porta Udine a -10 (29-19). Imola non si tira indietro di un millimetro, a Okoye viene fischiato un tecnico per proteste, ma Udine riesce a rosicchiare qualche punto con i guerrieri Veideman e Farrari (32-25). Lo sforzo udinese viene però pagato con alcune incertezze che consentono ad Imola con Hassan e Tassinari di aumentare nuovamente il divario a fine frazione (40-27).

Nella ripresa, il solito Maggioli (42-27) firma il +15 per i padroni di casa, la Gsa trova qualche bel canestro da parte di un Okoye per il resto poco preciso, ma un fallo tecnico alla panchina a seguito dell’uscita di un indiavolato Zacchetti porta Cohn a segnare con un libero il massimo vantaggio per i padroni di casa (47-31). La Gsa rimane aggrappata ad Okoye e ad al solito generoso Ferrari e torna a -10 (51-41); Veideman, nel finale, si accende mettendo a segno 6 punti consecutivi frutto di due penetrazioni e libero aggiuntivo messe a segno. La Gsa si porta a -6 (59-53) ed inizia a sperare.

In apertura di ultimo quarto, Vanuzzo mette la seconda ed ultima bomba di tutto il match per la Gsa, i bianconeri arrivano fino a -3 (59-56). Al PalaRuggi i tifosi di Imola tacciono temendo l’imminente sorpasso, ma è un attimo perché la squadra di casa ritrova facilmente la via del canestro, mentre Udine sembra pagare la stanchezza del recupero e qualche giocatore fuori forma. Hassan mette subito una tripla e Cohn recupera palla ed in contropiede riporta Imola a +8 (65-56). Veideman tiene a galla Udine, ma sono gli altri bianconeri che mancano, in particolare un Pinton alla peggior gara in bianconero che conclude con un imperdonabile 0/8 da tre punti. Gli ultimi punti sono di Cohn e Norfleet, mentre la Gsa è già con la testa sotto la doccia e con la testa al derby.


Andrea Costa Imola - G.S.A. Udine 77-65 (26-14, 40-27, 59-53)
Andrea Costa Imola: Travis Cohn 20 (5/8, 2/5), Michele Maggioli 19 (7/9, 1/2), Andrea Tassinari 12 (2/4, 2/3), Norman Hassan 8 (1/2, 2/6), Alex Ranuzzi 8 (2/4, 0/2), Brandon Norfleet 8 (2/6, 1/1), Paolo Paci 2 (1/3, 0/0), Filiberto Dri 0 (0/1, 0/2), Jacopo Preti 0 (0/1, 0/0), Massimiliano Cai 0 (0/0, 0/0), Thomas Wiltshire 0 (0/0, 0/0). All. Ticchi. Note: tiri liberi 13/14, tiri da due 20/35, tiri da tre 8/21.
G.S.A. Udine: Rain Veideman 24 (7/18, 1/4), Stanley onyekachukwu Okoye 15 (5/14, 0/3), Michele Ferrari 9 (4/7, 0/0), Abdel kader pierre Fall 8 (4/8, 0/0), Manuel Vanuzzo 3 (0/0, 1/4), Joel Zacchetti 2 (1/1, 0/1), Mauro Pinton 2 (0/1, 0/8), Daniele Mastrangelo 2 (0/0, 0/0), Vittorio Nobile 0 (0/0, 0/2), Raphael Chiti 0 (0/0, 0/0), Ousmane Diop 0 (0/0, 0/0), Tommaso Gatto 0 (0/0, 0/0). All. Lardo. Note: tiri liberi 17/19, tiri da due 21/46, tiri da tre 2/22.