25 maggio 2017
Aggiornato 05:00
Politica

Progetto Fvg: civica di centrodestra per Regione e Comune di Udine

Il movimento di Bini prende corpo e sabato 8 aprire terrà la prima Convention regionale. L'obiettivo è riportare al centro della politica la gente

Sergio Bini (© Diario di Udine)

UDINE – Riportare al centro della politica la gente. In Regione ma anche nel Comune di Udine. Sergio Bini, dopo mesi di preparazione e di ‘sgomitate’ per farsi accettare da quelli che potrebbero diventare i suoi alleati, fa sul serio e presenta la prima Convention regionale del suo 'Progetto Fvg’. L’appuntamento è per sabato 8 aprile all’Ente fiera di Martignacco. Un’occasione per ascoltare le storie e le esperienze di chi si è avvicinato a questo movimento («che conta già oltre 2 mila iscritti», assicura Bini), ma anche per fare il punto in vista dei prossimi appuntamenti elettorali. Sono stati invitati anche i partiti ‘tradizionali’ («tutti hanno dato conferma» aggiunge l’imprenditore friulano), ma non il Movimento 5 Stelle («non li conosco, ma la porta è aperta anche a loro»).

Per ora una cosa appare chiara: Progetto Fvg sarà una lista civica di centrodestra pronta a dire la sua sia alle elezioni regionali che a quelle comunali di Udine. «Possiamo dare un contributo attivo al centrodestra diventandone un valore aggiunto – spiega Bini –. Questo vale per la Regione ma anche per il Comune di Udine, dove siamo già al lavoro con il mondo delle civiche. La città, da troppo tempo, è in mano al centrosinistra».

Progetto Fvg si rivolge a quella fetta di elettorato scontenta dai partiti tradizionali: «Vorremmo raccogliere i voti dispersi – continua Bini – perché siamo convinti che la gente, se stimolata e coinvolta, decide di seguirti». E sulla presenta affinità con i 5 Stelle, il presidente di Progetto Fvg chiude così: «Noi non protestiamo e basta, ma proponiamo idee e contenuti. Diamo e chiediamo concretezza».