La curiosità

Da Trieste a Udine per...vedere l'Udinese!

Il nuovo video promozionale della Dacia (della serie speciale Brave) fa vedere come lasciarsi alle spalle il lavoro partendo dal capoluogo friulano per raggiungere lo stadio Friuli e il divertimento

La fine dello spot Dacia (© Dacia)

La fine dello spot Dacia (© Dacia)

UDINE - Se volessimo seguire i luoghi comuni che accompagnano da sempre friulani e triestini, diremmo che, probabilmente, il nuovo spot della Dacia (sponsor dell'Udinese) mostra una realtà 'al contrario'. Perchè solitamente, il furlano (come dicono nel capoluogo giuliano) è il lavoratore instancabile, quello che si sveglia presto al mattino e che fino a tarda sera resta chiuso in ufficio. Il triestino, invece, ama godersi la vita, prendendo tutto con più calma e facendo, appena possibile, una capitana a Barcola per perfezionare la tintarella. Fin qui per restare al tema dei luoghi comuni. 

Dacia, invece, ha ribaltato questa visione, mostrando una serie di personaggi impegnati sul lavoro (di giorno, di sera, con ogni condizione climatica) ma con lo sguardo fisso sulla loro Dacia, unico strumento per 'fuggire' dalle responsabilità e gettarsi nel divertimento. Un divertimento che si chiama Udinese e che si può concretizzare solo allo stadio Friuli (o Dacia Arena, come viene chiamato per motivi commerciali). Questo perchè, come sostiene lo spot, 'Con Dacia puoi dare il massimo, anche nel tempo libero'. Chi avrà ragione? I luoghi comuni o i creativi di Dacia? 

Più semplicemente, può anche darsi che quelli che lavorano a Trieste siano friulani...