27 maggio 2017
Aggiornato 19:00
Montagna

Scuola plurilingue: si punta a presentare il progetto al Miur in autunno

Primo bilancio del neo assessore del Comune di Malborghetto-Valbruna, Alberto Busettini, che annuncia l'organizzazione del primo calendario monumentale d’Avvento del Friuli Venezia Giulia

Alberto Busettini (© Diario di Udine)

MALBORGHETTO-VALBRUNA - A meno di tre mesi dal suo insediamento, l’assessore Alberto Busettini traccia un primo bilancio della sua azione amministrativa. Un’azione che ha spaziato dall’istruzione alla cultura passando per la valorizzazione delle lingue del territorio.

Accanto al potenziamento della dotazione informatica di scuola primaria e scuola dell’infanzia, e all'inserimento in bilancio di borse di studio per gli studenti più meritevoli, il lavoro di Busettini si sta focalizzando sulla creazione di una scuola plurilingue in Valcanale: «Dopo una prima serie di incontri – spiega l’assessore – il progetto sta entrando nella fase di stesura di un modello, che sarà il più possibile condiviso. L’Istituto Bachmann, infatti, convocherà il tavolo tecnico scientifico composto da insegnanti, genitori e associazioni. Abbiamo già individuato assieme al Bachmann un docente universitario esperto in materia scolastica, lingue e multi cultura (il professor Gombos dell’università di Klagenfurt), profondo conoscitore della realtà della Valcanale. Spetterà a lui affiancare il tavolo di lavoro elaborando un progetto tarato sulla realtà della Valcanale da spendere, assieme alla Regione, con il ministero dell’Istruzione. La consulenza – aggiunge – sarà sostenuta dall’amministrazione comunale di Malborghetto, che vuole investire fortemente in questo progetto scolastico, impiegando nel tempo risorse economiche sostanziali. Obiettivo è presentare il modello della scuola plurilingue al Miur in autunno per avviare l’iter della sua approvazione».

Tra le novità apportate da Busettini, c’è l’acquisto di un pianoforte a coda per il palazzo Veneziano, sede di decine di concerti ogni anno. Tra i progetti già avviati invece, il recupero del Calvario di Malborghetto e il 'Feieråbnd im Advent', manifestazioni d’avvento a Malborghetto, con il lancio del primo calendario monumentale d’Avvento del Friuli Venezia Giulia. «Tutte le finestre del palazzo Veneziano – spiega Busettini – avranno delle vetrofanie retro illuminate con immagini legate a questo tempo dell’anno e alle nostre tradizioni, progetto ideato da Lara Magri e già finanziato dalla Regione». Un cenno particolare lo merita il Festival Risonanze, grande evento culturale, turistico ed enogastronomico, attorno al quale si stanno unendo tutti i ristoranti e gli hotel del Comune, con menù a tema e pacchetti turistici con l'obiettivo di riempire di presenze la Valcanale nel mese di giugno (tutte le info su www.risonanzefestival.com). «Un grazie al sindaco Boris Preschern, alla giunta comunale e a tutti i dipendenti del Comune - conclude l'assessore - senza i quali costruire tutto questo e in pochi mesi non sarebbe stato possibile».