Basket A2

Non si ferma la rincorsa della Gsa Udine: battuta anche Jesi

Il successo sui marchigiani è stato la classica vittoria di squadra, in cui tutti i giocatori impiegati hanno messo il loro mattoncino. Grade protagonista Okoye autore di un’altra doppia-doppia (22 punti e 11 rimbalzi)

Okoye riceve gli applausi del palasport (© Diario di Udine)

Okoye riceve gli applausi del palasport (© Diario di Udine)

UDINE - Gsa: missione compiuta! I bianconeri battono, senza eccessivi problemi, anche l’Aurora Jesi e incamerano due punti che tengono accesa la fiammella della speranza per l’accesso ai play-off facendo corsa su Verona e Mantova. Il successo sui marchigiani è stato la classica vittoria di squadra, in cui tutti i giocatori impiegati hanno messo il loro mattoncino dando l’impressione di avere ancora energia e stimoli per le ultime due partite di stagione regolare. Privato dell’infortunato Traini, coach Lardo ha potuto contare un’altra volta su un Okoye in formissima, autore di un’altra doppia-doppia (22 punti e 11 rimbalzi) e su una batteria di lunghi che ha letteralmente surclassato a rimbalzo gli ospiti (50 a 36 il computo complessivo nella specialità a fine match).

Dopo il minuto di silenzio tributato per la scomparsa del cestista cividalese Desio Flebus, Lardo mescola le carte e schiera come quintetto iniziale Veideman, Mastrangelo, Okoye, Fall e Zacchetti. E’ un primo quarto avaro di canestri (solamente 25 punti in due!), ma ricco di emozioni, anche grazie ad un Okoye che sembra avere definitivamente acquisito consapevolezza dei suoi grandi mezzi difendendo alla grande sul temuto Davis e dispensando punti ed assist. Dopo il vantaggio iniziale degli ospiti con una tripla di Picarelli, la Gsa si realizza subito un break di 8 a 0 con Zacchetti, Mastrangelo e Veideman (8-3). Bowers e Davis ricuciono, ma dopo quattro punto di fila di Okoye (12-7), coach Cagnazzo deve chiamare time-out prima che Ferrari e Bowers fissino il primo parziale sul 14-9.

La seconda frazione, in cui Lardo fa rifiatare qualche minuto in panchina sia Veideman che Okoye, si apre con due bei canestri da sotto di Ferrari (18-9). La marcia della Gsa sembra inarrestabile, soprattutto dopo che Pinton infila due siluri dalla distanza (il secondo allo scadere dei 24’’). Con i canestri dei lunghi Diop e Fall, la Gsa si spinge ancora più avanti e raggiunge il massimo vantaggio dopo un cesto del solito Okoye (33-17), ma Jesi non si dà per vinta e ritorna in corsa grazie a due triple dalla stessa mattonella del playmaker Battisti (33-23) e sempre con una tripla, questa volta di Davis, gli ospiti chiudono metà match a -8 (36-28).

In apertura di terzo quarto la rimonta degli ospiti continua, arrivando in più occasioni fino a -3 (36-33, 39-36) grazie al terzetto Bowers, Davis, Benevelli. Udine, seppur con una difesa più labile, tiene botta con Zacchetti e Ferrari, ma sono Pinton (con altre due bombe) e Okoye (con due azioni personali) a permettere alla Gsa di scappare di nuovo (54-45).

Nell’ultimo quarto, tolto il primo canestro dalla distanza di Davis (54-48), è un crescendo della Gsa iniziato da Mastrangelo che ruba palla e realizza da sotto in contropiede. Okoye ha tempo e modo di rimpinguare il proprio bottino personale (terminato con 20 «pezze») e Fall di esibirsi sotto canestro in balzi ed una stoppata ad alta quota che gli valgono gli applausi del palasport di Cividale. Quando Veideman con una tripla realizza il nuovo +16 (66-50) è già tempo di buttare la pasta, anche se mancano ancora più di tre minuti di gioco. Coach Lardo ne approfitta per fare acquisire esperienza ai giovani Chiti e Gatto (entrambi andati a referto, il primo con una bomba), facendo al contempo uscire un festeggiatissimo Okoye: per lui nuovo titolo di MVP e gli auguri di tutti i tifosi per le 26 candeline che spegnerà lunedì!.

G.S.A. Udine - Termoforgia Jesi 80-65 (14-9, 36-28. 54.45)
G.S.A. Udine: Stanley onyekachukwu Okoye 20 (5/10, 2/7), Rain Veideman 13 (2/5, 3/5), Mauro Pinton 11 (1/2, 3/6), Michele Ferrari 8 (4/5, 0/0), Abdel kader pierre Fall 7 (2/8, 0/1), Ousmane Diop 6 (3/4, 0/0), Daniele Mastrangelo 5 (1/3, 1/5), Joel Zacchetti 5 (1/4, 1/2), Raphael Chiti 3 (0/0, 1/1), Tommaso Gatto 2 (0/0, 0/0), Manuel Vanuzzo 0 (0/1, 0/3), Vittorio Nobile 0 (0/0, 0/2). All. Lardo. Note: tiri liberi 9/11, tiri da due 19/42, tiri da tre 11/32.
Termoforgia Jesi: Dwayne Davis 24 (5/8, 4/12), Tim Bowers 15 (7/12, 0/3), Andrea Benevelli 11 (0/0, 2/6), Marco Maganza 6 (2/8, 0/0), Matteo Battisti 6 (0/2, 2/4), Filippo Alessandri 3 (0/2, 1/2), Giga Janelidze 0 (0/1, 0/2), Andrea Picarelli 0 (0/0, 0/0), Joseph Vita sadi 0 (0/1, 0/0), Samuele Moretti 0 (0/0, 0/0), Guido Scali 0 (0/0, 0/0). All. Cagnazzo. Tiri liberi: 10/13, tiri da due 14/34, tiri da tre 9/29.