In Fvg

Multe a sospensione dell'attività non spaventano i gruppi commerciali

Negozi aperti anche a Pasquetta per le catene Eurospar, Bennet, Pam, Iper, Lidl, Carrefour, Panorama. E la gente, a fare la spesa, non è mancata. Ora arriveranno le sanzioni.

Uno degli Eurospar rimasti aperti a Pasquetta (© Diario di Udine)

Uno degli Eurospar rimasti aperti a Pasquetta (© Diario di Udine)

UDINE – Non si sono fatti intimorire né dal rischio sanzioni né dalla possibile sospensione dell’attività (fino a 30 giorni). I principali gruppi della grande distribuzione in Fvg hanno tenuto aperto anche il giorno di Pasquetta: Eurospar, Bennet, Pam, Iper, Lidl, Carrefour, Panorama, in barba alla legge regionale, hanno preferito tenere le serrande alzate. E la gente, a fare la spesa, non è mancata.

Ora, in attesa della sentenza della Corte Costituzionale, che dovrà pronunciarsi sulla bontà della legge regionale sul Commercio (che prevede 10 chiusure festive all’anno nei territori non turistici, in contrasto con la liberalizzazione ‘totale’ della norma nazionale), si attendono le sanzioni per i negozi rimasti aperti. La vigilanza spetta ai Comuni, chiamati, attraverso la Polizia locale, a verbalizzare le infrazioni alla legge regionale. Si rischiano multe fino a 35 mila euro (dipende dalla dimensione del punto vendita) oltre alla sospensione dell’attività, in caso di recidiva, da 7 a 30 giorni.

Penalizzazioni che, evidentemente, non spaventano più di tanto, visto il numero di negozi lasciati aperti a Pasquetta. Per buona pace dei dipendenti e per la gioia degli acquirenti più «compulsivi».