Molestatore seriale

Telefonate hard al 112: denuncia a piede libero per un pensionato

Le indagini hanno fatto emergere che l’ ‘attività’ molesta dell’uomo è iniziata il 29 marzo, in concomitanza all’attivazione del servizio del Nue in provincia di Udine e Gorizia

Telefonate hard al 112: denuncia a piede libero per un pensionato (© AdobeStock | littlestocker)

Telefonate hard al 112: denuncia a piede libero per un pensionato (© AdobeStock | littlestocker)

CAMPOFORMIDO – Chiamate a ripetizioni al 112. Per lui alcun problema di salute e nessuna emergenza, bensì un ‘vizietto’: tormentare le operatrici Nue con frasi a sfondo sessuale. L’insistenza delle chiamate era diventata un vero e proprio problema per le centraliniste della Sala operativa di Palmanova: oltre al fastidio di sentire volgarità, la questione più gravosa era un’altra, la perdita di tempo.

Si tratta di un pensionato
Credendo di non essere rintracciato, per le telefonate, l’uomo ha usato una cabina pubblica, in diverse occasioni. Il trucco è servito a poco, però, i carabinieri lo hanno individuato comunque. Si tratta un pensionato di 59 anni di Campoformido, per altro, non nuovo a questi comportamenti.

Denuncia a piede libero
Per lui è scattata la denuncia a piede libero per interruzione di un servizio pubblico e di pubblica necessità. È stato pizzicato in flagranza lo scorso 18 aprile dagli uomini dell'Arma di Campoformido. Le indagini hanno fatto emergere che l’ ‘attività’ molesta dell’uomo è iniziata il 29 marzo, in concomitanza all’attivazione del servizio del Nue in provincia di Udine e Gorizia.