25 maggio 2017
Aggiornato 20:00
Economia

La Refrion di Talmassons conquista il mercato russo

I raffreddatori dell’azienda friulana sono stati scelti per gli stadi russi del prossimo Campionato Mondiale di calcio, atteso a giungo 2018 in Russia. Si tratta di una commessa di prestigio che proietta l’azienda verso un fatturato 2017 a quota 25 milioni

La friulana Refrion conferma la sua vocazione internazionale chiudendo una nuova importante commessa estera (© Refrion)

TALMASSONS - La friulana Refrion conferma la sua vocazione internazionale chiudendo una nuova importante commessa estera: le sue unità refrigeranti, infatti, sono state scelte per firmare l’hospitality di ben due dei dodici stadi in fase di realizzazione per lo svolgimento del prossimo Campionato Mondiale di Calcio, atteso a giungo 2018 in Russia. Si tratta degli impianti di Volgograd (Leningrado) e di Ni¸nij Novgorod, due opere importanti e avveniristiche sulle quali verranno installate otto unità Refrion. Una commessa che permetterà al Gruppo di ambire ad un fatturato 2017 a quota 25 milioni di Euro.

La chiave: ricerca e innovazione
«Investire in ricerca e innovazione ci ha permesso di mantenere un alto livello di competitività negli anni e di introdurre sul mercato soluzioni di grande potenza che, garantendo altissimi livelli di efficienza, sono perfette per applicazioni industriali. - dichiara Daniele Stolfo, Ceo di Refrion, che prosegue – Una prerogativa per il Gruppo che oggi ci premia e ci rende orgogliosi, in quanto ci permette di portare alta la bandiera del Made in Italy anche in un settore così specializzato quale quello della produzione di unità per il raffreddamento, la refrigerazione e il condizionamento».

L’80% del fatturato arriva dall’estero
Un mercato, quello estero, con il quale Refrion realizza l’80% del fatturato relativo agli apparecchi ventilati e verso cui nutre sempre maggiori ambizioni; tra i prossimi obiettivi, infatti, c’è l’introduzione commerciale in America centro settentrionale. Refrion prosegue il suo cammino di crescita ottenendo buone risposte anche dall’Europa. I liquid cooler dell’azienda friulana sono stati scelti anche per la nuova sede della multinazionale Trivago a Dusseldorf e, in passato, erano già stati utilizzati anche per lo stadio di Berna in occasione del campionato Europeo di Calcio e, nel 2012, per lo stadio di Varsavia in cui si è svolta una delle finali degli Europei di calcio di Polonia e Ucraina.

Gruppo Refrion – www.refrion.com

Le unità refrigeranti Refrion sono state scelte per firmare l’hospitality di ben due stadi dei prossimi Mondiali di Calcio

Le unità refrigeranti Refrion sono state scelte per firmare l’hospitality di ben due stadi dei prossimi Mondiali di Calcio (© Refrion)