29 maggio 2017
Aggiornato 07:30
a Tavagnacco

Rom in manette per sostituzione di persona e furto aggravato

L'uomo è stato portato in carcere dai carabinieri di Feletto, i quali hanno notificato alla sua compagna la misura cautelare dell’obbligo della permanenza domiciliare in orario notturno

Attività dei carabinieri di Feletto Umberto (© Diario di Udine)

TAVAGNACCO – Era accusato di sostituzione di persona, furto aggravato, ricettazione e indebito utilizzo di carta di credito. Per questo un 38enne di etnia rom, residente in zona, è stato portato nel carcere di Udine dai carabinieri della stazione di Feletto.

I militari dell’Arma hanno dato esecuzione a un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Udine. Nell’ambito dello stesso procedimento, il Tribunale ha disposto per la compagna dell’uomo, una 31enne anch’essa di etnia rom, la misura cautelare dell’obbligo della permanenza domiciliare in orario notturno.