Il Consorzio Agrario offrirà 600 litri di Blanc e i formaggi di Venzone

Coldiretti in piazza a Udine con 100 tra amministratori e vip

Venerdì, dalle 10 alle 13, ci saranno anche Joe Bastianich, Bolzonello e Honsell

A Udine va in scena la protesta degli allevatori (© )

UDINE – La protesta del latte va in scena a Udine. Sono un centinaio i sindaci, gli amministratori, gli sportivi e gli uomini di spettacolo che hanno aderito alla manifestazione organizzata da Coldiretti Fvg per il 6 febbraio, dalle 10 alle 13, in piazza Matteotti, per salvare le oltre 1.000 stalle attive del Fvg (e con esse le stalle italiane). Lo annuncia il presidente di Coldiretti Fvg Dario Ermacora, che ringrazia quanti hanno aderito comunicando la loro presenza, un centinaio, come accennato, e quelli che comunque parteciperanno.

Oltre a una folta rappresentanza di sindaci di tutta la regione saranno presenti, fra gli altri, il sindaco del capoluogo friulano Furio Honsell e l’assessore Alessandro Venanzi, il vice presidente della giunta regionale e assessore all’agricoltura Sergio Bolzonello, il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop, la senatrice Serena Pellegrino, il pugile Paolo Vidoz, gli allenatori Edy Reja e Luigi Delneri, il presidente della Provincia di Udine Pietro Fontanini con l’assessore alle Attività Produttive Leonardo Barberio, Germano Pontoni, presidente di Unione Cuochi Fvg e il ristoratore Joe Bastianich. Speaker sarà il giornalista Piero Villotta.

A fianco di Coldiretti, che porterà in piazza 6 vacche da latte, che saranno anche munte, delle razze Pezzata Rossa e Frisona e alcuni vitelli, anche il Consorzio Agrario del Fvg che offrirà ai cittadini 600 litri di latte fresco Blanc, formaggio e mozzarella della latteria di Venzone e pane. «Il prezzo del latte (in questi giorni a 35-36 centesimi) è in picchiata e molte stalle – spiega Ermacora – non ce la fanno più a stare sul mercato. Venerdì presenteremo alcune proposte contenute nel dossier 'l’attacco alle stalle italiane' sulle quali chiederemo la solidarietà di tutti gli italiani e di tutti i cittadini del Fvg oltre che quella delle istituzioni e del mondo politico».