Fontanini: «Momento fondamentale per la coesione del popolo friulano»

A Cividale le celebrazioni per la nascita della Patria del Friuli

Il 3 aprile si ricorderą l’investitura del patriarca Sigeardo da parte dell’imperatore Enrico IV. Il presidente della Provincia di Udine non perde l’occasione per denunciare il centralismo della Regione

Palazzo Belgrado, sede della Provincia di Udine (© )

CIVIDALE – Sarà la città ducale, quest’anno la sede principale delle celebrazioni per il 3 aprile, l’anniversario della «Patria dal Friûl». La macchina organizzativa, come informa la Provincia di Udine, si è già messa in moto per festeggiare al meglio l’anniversario dell’investitura del patriarca Sigeardo da parte dell’imperatore Enrico IV, avvenuta il 3 aprile 1077.

«Anche quest’anno la Provincia di Udine – sottolinea il presidente Pietro Fontanini – coordinerà una serie di attività per celebrare questa ricorrenza che rappresenta un momento fondamentale nel quale rinnovare la coesione e la rappresentatività del popolo friulano nei suoi principi di unità e autonomia. Coesione in questa fase sempre più importante per difendere il Friuli dalla lacerazione provocata dalla riforma degli enti locali che produce un accentramento di poteri in capo alla Regione».

Le celebrazioni prevedono la Santa Messa in friulano seguita dall’incontro con le autorità per la tradizionale lettura della Bolla che l’Imperatore Enrico IV emanò nel 1077, evento che decretò in maniera ufficiale la nascita della Patrie dal Friûl. Del comitato organizzatore fanno parte l’Arlef, l’Istitût Ladin Furlan Pre Checo Placereani, l’Ufficio scolastico regionale, il mensile la Patrie dal Friûl, la Società Filologica Friulana e il Comune di Cividale.

La festa del 3 aprile è tra gli appuntamenti di maggior rilievo per la Provincia di Udine nell’ambito delle iniziative per la valorizzazione delle minoranze linguistico-storiche. Nel 2015, l’Ente impegnerà risorse anche per la realizzazione di tre pubblicazioni bilingui (italiano/friulano; italiano/tedesco e italiano/sloveno) cui confluirà uno studio-ricerca interdisciplinare (geografia, storia, economia, lingua e tradizioni popolari) condotto dagli sportellisti della Provincia. I contenuti saranno divulgati attraverso il portale web istituzionale e distribuiti gli studenti delle scuole medie e delle superiori della Provincia di Udine.