Credito Cooperativo

CrediFriuli, l’utile supera i 6 milioni di euro

Prosegue il rafforzamento del patrimonio e lo sviluppo di una politica prudenziale. Nel 2014 la crescita, rispetto all’anno precedente, è stata di quasi il 50%. Soddisfatta la governance della banca

Luciano Sartoretti, presidente di CrediFriuli (© )

UDINE - Il 2014, per CrediFriuli, è stato un anno da incorniciare. L’utile netto, infatti, ha superato i 6 milioni di euro, con una crescita di quasi il 50% rispetto al 2013, con il margine di interesse salito del 3,79% e le commissioni nette del 14,4%.
Nello stesso periodo, la raccolta globale è stata superiore al miliardo di euro, sia grazie all’incremento della raccolta diretta, attestatasi a 664 milioni di euro, ma soprattutto allo straordinario risultato conseguito dalla raccolta indiretta (+30%), la cui crescita è stata determinata anche dal riscontro ottenuto dalla Consulenza Avanzata del risparmio, che ha incrementato la propria gestione di quasi il 100%, raggiungendo un capitale amministrato che supera i 71 milioni di euro.

SARTORETTI E NOACCO GONGOLANO - «Sono dati molto positivi – sottolinea il presidente, Luciano Sartoretti -, che ci confortano nel proseguire la nostra strategia aziendale, la quale confermerà i propri investimenti in ambiti a elevata specializzazione, in un’ottica di innovazione e, nel contempo, di forte radicamento nelle nostre comunità».
Cresciute anche le masse amministrate che hanno raggiunto i 1.630 miliardi di euro (+7%), con gli impieghi che sono saliti a oltre 624 milioni di euro, con 721 nuovi mutui retail accesi. Un risultato soddisfacente, inoltre, è stato ottenuto anche in termini di apertura di nuovi conti correnti (1.000) e nel settore Bancassicurazione, con 3.065 nuove polizze emesse, che portano a oltre 13.000 le polizze totali contrattualizzate dalla banca.
«Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti – aggiunge il direttore generale, Gilberto Noacco – frutto dell’impegno di tutti i nostri collaboratori, che sono stati coinvolti in diversi progetti di crescita e professionalizzazione. Inoltre, abbiamo continuato ad attuare una politica prudenziale portando ai più alti livelli su scala nazionale il tasso di copertura delle partite deteriorate (58,27%), con le sofferenze coperte per il 72,76%. Le sofferenze nette si attestano, quindi,  all’0,82% degli impieghi».

RAFFORZATO IL PATRIMONIO - Nell’arco del 2014, è proseguito il rafforzamento della struttura patrimoniale, con il patrimonio che supera i 116 milioni di euro e un Total Capital Ratio (calcolato secondo le regole di Basilea 3), pari a 17,76%, traducibile in una robusta riserva di capitale in grado di consentire a CrediFriuli di continuare a sostenere efficacemente i suoi 6.200 soci, gli oltre 25.000 correntisti e le tante comunità in cui è presente che, nel corso del 2014, sono state beneficiarie di oltre 458 mila euro destinati a sostenere 488 interventi e progetti solidaristici, sportivi, culturali e ricreativi.