Stop di oltre 1 anno

A Pasqua riapre la Casa delle Farfalle di Bordano

Taglio del nastro con la presidente Serracchiani. Insieme al Centro colibrì e al Villaggio del Pescatore può diventare un tassello di un vero e proprio “circuito Fvg” dedicato alla ricerca naturalistica

Una delle farfalle ospitate a Bordano (© )

BORDANO - Il giorno di Pasqua regala una sorpresa molto attesa dalla comunità di Bordano. Riapre, infatti, dopo un anno di chiusura, la Casa delle Farfalle. Una struttura che riparte, ampliandosi nelle attività (ogni settimana giungono a Bordano circa mille crisalidi provenienti soprattutto da Kenia, Tanzania, Filippine e Costa Rica) e nei progetti didattici, confermandosi così una delle mete dell'offerta turistico-ecologica e formativa del Friuli Venezia Giulia,

TAGLIO DEL NASTRO - Il giorno prima dell’inaugurazione ufficiale, la Casa delle Farfalle è stata inaugurata dalla presidente Debora Serracchiani, accolta a Bordano dal primo cittadino Gianluigi Colomba e dal presidente della cooperativa ‘Farfalle nella testa’, responsabile della nuova
gestione della struttura per i prossimi 7 anni, Stefano dal Secco. Le autorità hanno auspicato possa nascere un ‘circuito Fvg’ dedicato alla ricerca naturalistica, in chiave certamente didattica ma anche turistica, che possa vedere la collaborazione e la promozione di aree e strutture quali, appunto, la Casa delle Farfalle di Bordano, il ‘Centro Colibrì di Margherita Hack’ a Torreano di Martignacco (visitato negli scorsi giorni dalla presidente) e il sito paleontologico del Villaggio del Pescatore, in comune di Duino Aurisina, vicino a Trieste. Tre eccellenze, è stato sottolineato, che possono costituire un itinerario naturalistico certamente unico e spettacolare, allo scopo, ha osservato Serracchiani, di «fare sistema e consolidare le nostre attrattività».

LA CASA DELLE FARFALLE - Affidata dal Comune di Bordano alla nuova gestione della cooperativa ‘Farfalle nella testa’, questo angolo di foresta tropicale (circa 1.000 metri quadrati di serre riscaldate e altrettanti di mostre e laboratori, visitati oggi dalla presidente Serracchiani) ha potuto godere, per il suo riavvio, dopo un periodo di «difficoltà e disagi», ha ricordato il sindaco
Colomba, del fondamentale supporto di tutto il Consiglio regionale e del fattivo contributo finanziario del Governo della Regione, concretizzatosi con la finanziaria per il 2015 in 30 mila euro, indispensabile per rimettere a norma la struttura. Ed ora, come ha indicato il presidente della cooperativa Dal Secco, la Casa delle Farfalle è a disposizione di turisti e giovani ma, allo stesso tempo, «deve essere la casa di tutti gli abitanti di Bordano».