Riprendono le vendite

Mercato auto in crescita nel primo trimestre: +5,1% in Fvg

Nei primi tre mesi dell’anno le immatricolazioni sono state 7.344, 355 in più rispetto allo stesso periodo del 2014. Nella provincia di Udine +11,8%. Il commento di Sina: «Siamo molto lontani dai numeri pre-crisi, ma infonde ottimismo essere finalmente andati in controtendenza»

Giorgio Sina, capogruppo Auto Moto e Ricambi di Confcommercio Udine e Fvg (© )

UDINE - La ripresa 2014 del mercato auto e moto, la prima dopo sette anni di segni «meno», si consolida a inizio 2015. Il primo trimestre fa segnare 7.344 immatricolazioni contro le 6.989 dello stesso periodo dell’anno scorso (355 in più), un incremento del 5,1%.

L’aggiornamento di marzo 2015
Il mese di marzo, Trieste esclusa, ha confermato i valori positivi di inizio anno. Stando al complesso delle cifre comunicate da Confcommercio regionale, Gorizia fa segnare un recupero netto (+43,3%) con 91 auto immatricolate in più (da 210 a 301) rispetto al marzo 2014. In ripresa, per quanto meno evidente, anche Udine (+11,8%) e Pordenone (+4,3%). In controtendenza solo Trieste (da 421 a 407, -3,3%). Il totale delle immatricolazioni di marzo 2015 è di 2.782, 246 in più del marzo 2014 (+9,7%).

Il confronto annuale e lo storico delle vendite
Il capogruppo Auto Moto e Ricambi di Confcommercio provinciale di Udine e regionale, Giorgio Sina, esplicita anche i dati trimestrali. Il +5,1% regionale da gennaio a marzo è il risultato di segni positivi in tre delle quattro province del Friuli Venezia Giulia. Ancora Gorizia è in testa alla classifica con la più alta percentuale positiva (+21,5%), seguita da Pordenone (+6,5%) e Udine (+6,0%), con Trieste (-9,2%) nuovamente isolata con il segno «meno».
Facendo seguito al +9,4% ottenuto nel 2014, questi numeri sono interpretati come una svolta per la prima volta significativa in tempi di crisi. Non accadeva infatti dal 2007 che il mercato delle auto in Friuli Venezia Giulia registrasse il segno «più». Allora, prima della recessione, si vendevano oltre 51mila vetture (quasi il doppio di oggi). Anno dopo anno, fino alla ripresa 2014, si è andati poi sempre calando. Ma l’inizio del 2015 rafforza il nuovo trend.

Il commento di Sina e le previsioni
«Non possiamo che rimarcare con soddisfazione la rilevazione del primo trimestre – commenta Sina –. Certo siamo ancora su numeri molto lontani da quelli del periodo pre-crisi, ma infonde ottimismo il fatto che finalmente siamo andati in controtendenza». «Continuiamo a lavorare – conclude Sina – mantenendo i piedi per terra: in Friuli Venezia Giulia sarebbe già positivo interrompere per due anni di fila il trend delle perdite Non dimentichiamo inoltre che ci sono ancora 1.300 auto sulle quali si può utilizzare la campagna rottamazione».

Il mercato privato
A consolidare la crescita in atto, sono le cifre del mercato privato, il vero termometro del mercato, che rappresenta nel primo trimestre il 73,5% delle vendite. Nello specifico si contano 5.399 immatricolazioni (+5,7% rispetto allo stesso trimestre 2014), mentre i noleggi sono 353 (+61,2%) e le società (auto km 0 e aziendali) si fermano a 1.592 (-4,3%).