Slow Food Day

In Friuli il «bello e buono» a tavola a Stregna, Gemona e Amaro

Gli appuntamenti organizzati dalle due condotte in provincia di Udine. Si punta sull’alimentazione consapevole e sull’agricoltura famigliare, temi protagonisti anche all’Expo. Eventi speciali venerdì 17 e sabato 18 aprile

Festa di Primavera con i presidi Slow Foog anche in Friuli (© )

UDINE  - Slow Food rinnova la sua Festa di Primavera in tutta Italia, dedicando la 4a edizione di Slow Food Day, sabato 18 aprile, all’alimentazione consapevole e all’agricoltura familiare, temi che porterà anche a Expo, dove il movimento mira a convogliare migliaia di giovani contadini, allevatori, pescatori da tutto il mondo. Anche Slow Food Fvg si è messo d’impegno e ciascuna condotta territoriale ha in calendario una serie eventi speciali per il weekend, per celebrare il risveglio della natura e dei suoi sapori più sopraffini, il magiare ‘bello, buono e pulito’, tutela della biodiversità ricchissima delle terre locali.

Si comincia da Stregna
La Condotta del Friuli gioca d’anticipo: venerdì 17, alle 19.30, una chiacchierata e, dalle 20, una cena dedicata alle erbe spontanee, al ristorante ‘Sale & Pep’e di Stregna, gestito con passione da Teresa e Franco, che proporranno uno sformatino di erbe su fonduta di montasio, zuppa di mederiavka (erba matricaria e farina di mais), marvice (pasta buttata) con ortiche, sclopit e ricotta di Montefosca, filetto di maiale gratinato al timo spontaneo, per concludere con tortino di fragole e dragoncello e salsa allo yogurt, tutto abbinato ai vini dell’azienda Pizzulin Denis di Prepotto. Ci saranno anche l’esperta Erika Balus e la sua nonna, che racconteranno di erbe e dintorni, fra tradizioni, leggende e utilizzi particolari (Costo: 35-38 euro soci-non soci, prenotazioni Sale&Pepe, 0432.724118).

E si prosegue a Gemona e Amaro
La Condotta della Carnia e del Gemonese Gianni Cosetti, invece, propone un doppio appuntamento. Un ‘Forum Alto Friuli’, conferenza aperta a tutti organizzata dai Rotary Club di Gemona, Tarvisio, Tolmezzo e Maniago-Spilimbergo, che comincerà alle 9.30 nella Sala Convegni dell’Agemont di Amaro. Il convegno mira a visualizzare la situazione attuale dell’Alto Friuli, confrontandola con altre realtà economiche e casi analoghi e a suggerire il possibile positivo apporto delle nuove tecnologie per una concreta ripresa economica, perché in grado di favorire la collaborazione tra le diverse filiere (turismo, agroalimentare, legno). Il secondo appuntamento, sempre sabato, dalle 10 alle 17, si terrà al Laboratorio didattico del Terremoto in piazza Municipio 5 a Gemona, dove la locale Comunità del cibo incontrerà soci e simpatizzanti per illustrare l’attività della Condotta «Gianni Cosetti».

Tutti gli appuntamenti, anche delle altre condotte Slow Food della regione, sono consultabili su: www.slowfoodfvg.it.