UniUd e CSS Teatro Stabile

Dall’antichità a Charlie Hebdo a David Riondino: la satira politica e il suo linguaggio

Appuntamento mercoledì 22 aprile a palazzo Antonini, dalle 10, e al teatro San Giorgio, alle 18, a ingresso libero

Dall’antichità a Charlie Hebdo a David Riondino, se ne discuterà all'università di Udine (© )

UDINE – Giornata dedicata alla satira e al suo linguaggio mercoledì 22 aprile, organizzata dalle Università di Udine e Trieste, e dal Comune di Udine, in collaborazione con CSS Teatro Stabile di Udine. Si inizia all’ateneo friulano, dalle 10 alle 17, nella sala Gusmani di palazzo Antonini (via Petracco 8) con il convegno su «Il lessico della satira politica dall’Antichità a Charlie Hebdo». La riflessione di studiosi ed esperti si concentrerà attorno all’analisi storica e linguistica della satira come forma di comunicazione della, e spesso contro, la politica. Ma si parlerà anche di cosa rende la satira scomoda al potere, del suo rapporto con la comunicazione e di come, nel tempo, è cambiato il suo linguaggio. L’incontro, aperto a tutti gli interessati, è promosso dal dottorato interateneo Udine-Trieste in «Storia delle società delle istituzioni e del pensiero. Dal Medioevo all’Età contemporanea».

La giornata prosegue a teatro
Alle 18 la giornata proseguirà al Teatro San Giorgio di Udine (via Quintino Sella, 5) con la lezione-spettacolo di David Riondino, «Morire dal ridere. Antologia ragionata di brani satirici dal Roman de Fauvel a Wolinski». L’evento, a ingresso libero, è organizzato da Ateneo e Comune di Udine in collaborazione con CSS Teatro Stabile di Udine. Con l’accompagnamento alla tromba di Mirio Cosottini, l’artista toscano proporrà la sua particolare antologia di satira. Spazierà dalla quella trecentesca contro i potenti dell’epoca fino alla penna dissacrante di Georges Wolinski, fra più famosi disegnatori degli ultimi decenni, ucciso il 7 gennaio scorso in un attacco terroristico alla sede del giornale satirico francese «Charlie Hebdo».