22 novembre 2019
Aggiornato 05:30
Aprirà la Fanfara della Julia

Musei aperti, concerti e spettacoli per il 2 giugno di Udine

Presentato il programma delle celebrazioni della Festa della Repubblica in città. Molti gli eventi a disposizione di residenti e turisti, grazie alla sinergia tra Comune, Prefettura, Provincia, Brigata Alpina Julia, Genio Guastatori, Consevatorio e Teatro

UDINE – Un ricco programma di iniziative per festeggiare la nascita della Repubblica italiana. Il 2 giugno, anche Udine celebrerà questa ricorrenza grazie alla sinergia venutasi a creare tra Prefettura, Comune di Udine, Provincia di Udine, Brigata Alpina Julia, Genio Guastatori, Conservatorio Tomadini e Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

Si comincia con l’apertura dei musei
Fitto il programma messo a punto dalla Prefettura. Per cominciare, lungo tutta la giornata del 2 giugno, saranno aperti straordinariamente i musei storici militari di Udine. Quelli della Brigata Julia, in via Sant’Agostino 8, e quello del 3° reggimento Genio Guastatori, in via San Rocco 180, saranno accessibili dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 16.30. Grande novità di quest'anno sarà poi l'ingresso gratuito a tutte le sedi dei Civici Musei. Tutte le strutture museali cittadine saranno aperte con il consueto orario festivo, dalle 10.30 alle 19. «È un giorno molto importante per tutti gli italiani – sottolinea l'assessore alla Cultura, Federico Pirone – e proprio per questo auspichiamo che possa essere un'occasione per scoprire il patrimonio storico, culturale e artistico della città». Nella chiesa di Sant’Antonio Abate, inoltre, sarà visitabile la mostra del pittore e incisore Mario Micossi, un'antologica realizzata dalla Provincia di Udine, con il contributo della Fondazione Crup, a dieci anni dalla scomparsa dell'artista. L'esposizione sarà aperta gratuitamente dalle 10 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.

Ad aprire le celebrazioni sarà la Fanfara della Julia
Ad aprire la manifestazione, alle 11, sarà l'esibizione della Fanfara della Brigata Alpina Julia, che suonerà in piazza XX Settembre, piazza Matteotti, per arrivare infine in piazza Libertà, dove, alle 12, è previsto l’alzabandiera ufficiale con la deposizione di una corona ai monumenti ai Caduti. A seguire è in programma l'esibizione, sotto la Loggia del Lionello, del coro Alpini di Passons, diretto dal Maestro Marius Bartoccini. Alle 18, ancora una volta in piazza Libertà, si svolgerà il tradizionale rito dell’ammainabandiera alla presenza delle autorità cittadine. «Su iniziativa del Prefetto confermiamo per il secondo anno questo importante programma di eventi – è il commento dell'assessore alle Attività produttive e turistiche, Alessandro Venanzi –. Una ricorrenza resa simbolicamente ancora più importante dal fatto che quest'anno si celebra il centenario della Grande Guerra».
Anche il Teatro Nuovo Giovanni da Udine accoglierà gli eventi per il 2 giugno. Alle 19 a salire sul palco del teatro cittadino è stata chiamata per un concerto a ingresso gratuito l’Orchestra del Conservatorio statale ‘Jacopo Tomadini’ di Udine, diretta dal Maestro Marco Somadossi.  L'ingresso all'evento è libero fino a esaurimento posti con ritiro dei biglietti a partire dal 28 maggio nella biglietteria del Teatro.

La presentazione del programma
Il calendario dettagliato della manifestazione è stato presentato nel salone del Popolo di palazzo D’Aronco alla presenza del sindaco di Udine, Furio Honsell, dell'assessore alle Attività Economiche, Alessandro Venanzi, del prefetto di Udine, Provvidenza Delfina Raimondo, dell'assessore alla Cultura della Provincia di Udine, Francesca Musto, del vicecomandante della Julia, colonnello Andrea Piovera, del presidente della sezione Ana di Udine, Dante Soravito de Franceschi, e del rappresentante del Conservatorio Tomadini, David Giovanni Leonardi.