22 novembre 2019
Aggiornato 05:30
Tragedia in Carnia

Si toglie la vita uno dei componenti del cda CoopCa

Alfio Colussi, sessantunenne di Tolmezzo, è stato trovato senza vita ai piedi di un ponte nella zona di Amaro. Era tra gli indagati dalla Procura per il crac della Cooperativa Carnica

TOLMEZZO - Si addensano ombre scure attorno al crac CoopCa. Uno dei componenti del Consiglio di amministrazione della Cooperativa Carnica, Alfio Colussi, 61 anni si è tolto la vita nella giornata di domenica.

Il corpo senza vita dell’uomo è stato rinvenuto ai piedi del ponte sull’ex ferrovia che da Tolmezzo portava ad Amaro. Ponte da dove, secondo quanto appreso, Colussi si sarebbe gettato. Commercialista, residente a Tolmezzo, il sessantunenne era anche vicepresidente di ImmobilCoopca.

Il nome di Alfio Colussi rientrava fra quelli degli indagati nell’inchiesta che dovrà accertare i responsabili del dissesto della cooperativa: in particolare, i reati ipotizzati sono falso in bilancio, false comunicazioni sociali e abusiva attività di raccolta del risparmio.

Colussi era molto noto anche per aver ricoperto, per diversi anni, il ruolo di amministratore della Bcc di Carnia e Gemonese.