Intervento del Soccorso alpino

Uomo si perde nel bosco e resta una notte all'addiaccio: salvo

Disavventura con lieto fine per un 80enne sloveno. L'escursionista non era rientrato al rifugio Marinelli. Ha rifiutato i controlli medici e se ne è tornato tranquillamente a casa

Soccorso alpino protagonista di un salvataggio in Carnia (© )

PALUZZA - A 80 anni si perde nel bosco, ma ha la lucidità di non cercare di rientrare da solo e dopo una notte all'addiaccio viene tratto in salvo dai soccorritori. È accaduto sul monte Croce Carnico, dove un escursionista sloveno era disperso dalla tarda serata di venerdì.

L'uomo non era rientrato al rifugio Marinelli. Le ricerche sono proseguite fino a mezzanotte e sono riprese all'alba anche con l'ausilio dell'elicottero della Protezione civile regionale Fvg. Sul posto si sono portati i tecnici del Soccorso Alpino di Forni Avoltri e i militari della Guardia di Finanza e dei Carabinieri di Tolmezzo.
Attorno alle nove il ritrovamento. L’anziano è stato individuato dalle squadre di ricerca mentre stava facendo ritorno al rifugio.

Era provato, ma illeso: ha raccontato di essere rimasto bloccato su una cengia e di aver preferito attendere le luci del giorno piuttosto che rischiare una discesa notturna. Ha rifiutato i controlli medici e ha fatto subito rientro in Slovenia.