Al lavoro 35 persone

Coldiretti Fvg a Expo: i numeri di un successo

Gli sbandieratori di Spilimbergo chiudono #tasteFvg all’Expo. Oltre 1.750 pasti in 7 giorni, 1.500 prime colazioni, più di 1.500 bottiglie di vino Doc del Fvg, quintali di formaggi Montasio, 100 kg di prosciutto crudo di San Daniele e 300 chili di coniglio

Lo staff di Coldiretti Fvg insieme agli sbandieratori di Spilimbergo (© )

UDINE - La settimana di Coldiretti Fvg all’Expo si è chiusa con il botto: molto apprezzata, infatti, l’esibizione degli sbandieratori di Spilimbergo che hanno saputo catturare, all’ultima giornata di #tasteFvg, l’attenzione di centinaia di visitatori. Apprezzati anche le degustazioni di trota (il Fvg è il primo produttore in Italia) e i cjalsons delle donne di Carnia. Insomma, un week-end all’altezza di una settimana cha ha lasciato una traccia del Fvg in una manifestazione nella quale era presente il mondo.

I dati della presenza di Coldiretti a Expo
Alcuni dati per rendere l’idea dello sforzo di Coldiretti Fvg. Oltre 1.750 pasti in 7 giorni preparati dalle agricuoche degli agriturismo del Mulino del Tolle, Luigina Betto e Daur le lune, Giorgia De Luca, oltre 1.500 prime colazioni e altrettante merende a base di frutta con miele, succo di mele e confetture, più di 1.500 bottiglie di vino Doc del Fvg, 170 quintali fra le pesche di Fiumicello e le mele, 2 quintali di formaggi Montasio e Montasio solo di Pezzata Rossa, 100 kg di prosciutto crudo di San Daniele e 300 chili di coniglio, 1.300 vasi di piantine di ciclamino, e poi il coordinamento di 10 imprese agricole che ogni giorno sono ruotate per proporre i loro prodotti ed ancora l’esibizione di gruppi folcloristici e di Pro Loco, conferenze stampa e dibattiti (Associazione Conigli Italiana e fattorie sociali), showcooking con lo chef Germano Pontoni sul coniglio, incontri con i giovani e le scuole, degustazioni guidate.

Un risultato garantito dal lavoro di 35 persone
La settimana del Fvg all’Expo è stata il frutto di un gran lavoro assicurato da un piccolo grande esercito di 35 dipendenti e funzionari della Coldiretti delle federazioni di Udine, Pordenone, Gorizia e Trieste e della federazione regionale guidati dal direttore Danilo Merz e coordinati da Vanessa Orlando.
Anche la degustazione guidata del prosciutto di San Daniele in collaborazione con il Consorzio del San Daniele del 28 agosto, prevista originariamente solo per la mattinata, è stata riproposta, a grande richieste, anche nel pomeriggio, quando s’è esibito il gruppo folcloristico Artugna di Roveredo in Piano. L’agriaperitivo con grissini al San Daniele e con il disc jockey friulano Daniele Del Mestre di venerdì sera è stato letteralmente preso d’assalto.
«E’ stata una grande fatica – ha commentato il direttore Danilo Merz – ma la soddisfazione è stata ancora più grande. Un grazie a tutto lo staff di Coldiretti».