25 settembre 2018
Aggiornato 11:30

Udine è la città italiana dov’è più facile fare impresa

Lo dice un’indagine di Unioncamere-Ref su 101 Comuni relativa alla qualità dei servizi pubblici in funzione della capacità di attrarre investimenti
Udine ai vertici in Italia per la facilità di fare impresa
Udine ai vertici in Italia per la facilità di fare impresa ()

UDINE – Il capoluogo friulano è la città, in Italia, dov’è più facile fare impresa.  Lo dice un’indagine di Unioncamere-Ref su 101 Comuni relativa alla qualità dei servizi pubblici in funzione, appunto, della capacità di attrarre investimenti che a loro volta diventano un volano per lo sviluppo. In questa classifica, dopo Udine, si piazzano Sondrio, Monza, Isernia, Bolzano e Campobasso, quindi tutte città di provincia.

La giunta Honsell gongola
Gongola, per questo risultato, la giunta guidata da Furio Honsell. Ecco il commento del sindaco: «L'impegno che abbiamo profuso in questi anni è stato proprio quello di favorire il lavoro, l'occupazione e, soprattutto, la creazione di nuove imprese. Come Comune abbiamo dunque cercato di favorire le start up e ogni possibile rapporto di collaborazione con la Camera di Commercio, l'università e Friuli innovazione, cercando al contempo di tenere bassi i costi di tutti i servizi, dall'acqua ai rifiuti, dal gas all'energia. Azioni che ora producono i suoi frutti ponendo il capoluogo friulano in cima alle classifiche nazionali». Gli fa eco l’assessore Alessandro Venanzi: «Finalmente – commenta – viene riconosciuta la capacità imprenditoriale del nostro territorio e della nostra gente, così come quella di fare sinergia e intercettare una domanda in continua evoluzione. Udine – conclude – rappresenta infatti il volano economico non solo della provincia, ma di un intero territorio regionale».