XIV edizione nazionale di «Invito a Palazzo»

La Fondazione Crup apre alla cittadinanza il «Palazzo d’Oro»

Sabato 3 ottobre, dalle 10 alle 19, il pubblico avrà la possibilità di visitare Palazzo Contarini, sede della Fondazione CRUP (in Via Manin 15) e il Palazzo del Monte, sede della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia in via del Monte 1, che ospita in comodato le opere d’arte più antiche di proprietà della Fondazione stessa

Porte aperte per Palazzo Contarini e Palazzo del Monte (© )

UDINE – Il «Palazzo d’Oro» apre le porte al pubblico. Un’opportunità unica. Nella giornata di sabato 3 ottobre, dalle 10 alle 19, con orario continuato, Palazzo Contarini, sede della Fondazione CRUP (in Via Manin 15) sarà a disposizione della cittadinanza udinese e non solo. L’occasione è offerta da «Invito a Palazzo», evento che coinvolge tutti i palazzi storici del territorio nazionale. Ma non finisce qui. La Fondazione aprirà anche il Palazzo del Monte, sede della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia in via del Monte 1, che ospita in comodato le opere d’arte più antiche di proprietà della Fondazione stessa.

Il patrimonio architettonico, storico e artistico aperto a tutti
«Invito a Palazzo» è una manifestazione annuale promossa e organizzata dall’ABI – Associazione Bancaria Italiana, che prevede ogni primo sabato del mese di ottobre l’apertura e le visite guidate delle sedi storiche degli istituti associati, offrendo la possibilità ai cittadini, agli appassionati e ai turisti di visitare i palazzi generalmente non aperti al pubblico. L’iniziativa si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed è stata condivisa dall’Acri – Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio SpA, che ha ritenuto di allargare la partecipazione alle Fondazioni e alle Casse di Risparmio che hanno la propria sede in palazzi storici. Se si considera che spesso i palazzi hanno sale adibite a museo dove sono conservate e esposte le collezioni d’arte delle Fondazioni e delle Casse di Risparmio, partecipare alla manifestazione diventa un’ulteriore occasione non solo per far ammirare alla comunità di riferimento il patrimonio architettonico, storico e artistico custodito, ma anche per mostrare l’impegno costante che le associate svolgono per la conservazione, tutela e valorizzazione dei beni culturali della città.

Numerose le opere custodite dalla Fondazione in città
Per quest’edizione anche la Fondazione CRUP ha quindi deciso di aderire all’iniziativa, consentendo ai cittadini, agli appassionati, ai turisti italiani ed esteri di visitare la sede di via Manin, non solo per ammirarne l’architettura, ma anche le opere d’arte e gli archivi storici ivi presenti. Sarà possibile anche assistere a intermezzi musicali degli studenti del Conservatorio di Udine. Le opere d’arte presenti in Fondazione sono per la maggior parte moderne, di autori quali Afro e Mirko Basaldella, Renato Guttuso, Giuseppe Zigaina, Giorgio Celiberti, Fred Pittino, Renzo Tubaro oltre che di numerosi altri artisti. La visita proseguirà nel palazzo del Monte di Pietà dove sono ospitate in comodato le opere più antiche di proprietà della Fondazione CRUP: Gerolamo Lugaro, Pomponio Amalteo, Gianantonio Pellegrini, Nicola Grassi, Jacopo Palma il Giovane, e altri ancora.