Morto di tumore a 68 anni

Boss della 'Ndrangheta muore a Tolmezzo

Lui è Pantaleone Mancuso, uno dei boss più influenti dell'omonima 'ndrina calabrese. Stava scontando una pena nel carcere di massima sicurezza del capoluogo carnico.

Il boss Mancuso (© )

TOLMEZZO – Lui è Pantaleone Mancuso, uno dei boss più influenti della ‘Ndrangheta. E’ morto nei giorni scorsi a Tolmezzo, dove si trovava per scontare la sua pena nel carcere di massima sicurezza del capoluogo carnico. A uccidere Mancuso, 68 anni, è stato un male incurabile che lo affliggeva da tempo, e per questo si trovava ricoverato nell’ospedale di Tolmezzo.

L’uomo, soprannominato ‘Vetrinetta’, era sottoposto al carcere duro (41 bis) in quanto ritenuto responsabile di diversi reati di mafia. Non è l’unico boss detenuto a Tolmezzo, penitenziario di massima sicurezza realizzato nel 1993.