Calcio

L'Udinese a Verona cerca continuità

Dopo il successo di Bologna e il pareggio col Genoa, i friulani sono attesi dagli scaligeri nel derby del Triveneto. Kone fuori per due mesi, Bruno Fernandes torna titolare

UDINE - Riparte la serie A e l'Udinese è pronta a salire sul pullman per raggiungere la non lontana Verona ed affrontare l'Hellas nel sentito derby del Triveneto. Una gara ostica per i friulani, perchè il Verona di Mandorlini non ha ancora mai vinto in questo campionato e, nonostante le pesanti assenze dei centravanti Toni e Pazzini, è pronto a vender cara la pelle. L'Udinese, dal canto suo, è reduce dal successo in rimonta a Bologna e dal pareggio casalingo contro il Genoa, e va alla ricerca di continuità che possano rendere la classifica più tranquilla e il morale più regolare. Colantuono prepara la sfida del Bentegodi facendo i conti con la pesante assenza di Kone: il greco si è fatto male durante le gare di qualificazione europea con la sua nazionale e starà lontano dai campi per un paio di mesi, se non di più. Assenza pesante per l'Udinese che va a sommarsi a quella di Duvàn Zapata; torna così titolare Bruno Fernandes che nelle ultime due uscite non ha giocato prima per squalifica e poi per scelta tecnica. Al portoghese è chiesta quella fantasia e quell'imprevedibilità che garantiva Kone.