La polemica in casa dem

Marsilio se la prende con Turismo Fvg per la scarsa promozione della Carnia

Il consigliere del Pd interroga la giunta Serracchiani. «La Carnia è un territorio a vocazione turistica e ovviamente merita la dovuta attenzione da parte di chi promuove il comparto turistico regionale»

Un'immagine della Carnia (foto Turismo Fvg) (© )

TOLMEZZO – Per molti avrebbe dovuto essere lui l’assessore con delega alla montagna, come già avvenuto durante l’era Illy. Poi qualcosa non è andato come previsto ed Enzo Marsilio si è dovuto accontentare della poltrona di consigliere regionale. Dopo aver alzato la voce un paio di volte, pareva essere tornato nelle grazie della presidente Debora Serracchiani, prima di cadere nei bassifondi del Pd per il caso ‘albergo diffuso’. Oggi Marsilio torna ad alzare la voce per difendere la sua Carnia.

Il consigliere della montagna se la prende con la promozione del territorio carnico portata avanti da Turismo Fvg, che mensilmente pubblica una guida denominata ‘100 eventi Fvg’. «Della Carnia non c'è traccia - rileva Marsilio -. La segnalazione oggetto dell'interrogazione mi è stata fatta da alcuni organizzatori di eventi del territorio e non è la prima volta che accade. La Carnia è un territorio a vocazione turistica e ovviamente merita la dovuta attenzione da parte di chi promuove il comparto turistico regionale. La scelta di evidenziare gli eventi di maggior richiamo può essere condivisibile, per cui è logico che alcuni vengano esclusi, ma diventa difficile ritenere che nel mese di agosto in Carnia, secondo Turismo Fvg, non ci sia niente da evidenziare».

Marsilio porta a esempio eventi come la Carnia Classic: «Un territorio (con lo Zoncolan) che guarda con particolare attenzione al segmento del ciclismo non merita forse una segnalazione? Mi sembra più che opportuno rivedere i criteri di scelta di quanto indicato come da non perdere».
Marsilio ribadisce il concetto in una seconda interrogazione: «Chiedo alla presidente Serracchiani se non ritenga insolito, nonché controproducente, se non altro ai fini della corretta comunicazione turistica, che nel mese di agosto non ci sia da parte di Turismo Fvg nessun evento meritevole di segnalazione. Che si chiarisca quali sono i criteri di selezione utilizzati per individuare gli eventi da non perdere e chi ha la responsabilità di tale scelta».