A Tolmezzo

Il Filo dei Sapori porta in piazza il meglio dell’agricoltura a km 0

Sabato 24 e domenica 25 ottobre Tolmezzo diventa vetrina delle tipicità agroalimentari tra degustazioni, vendita diretta, dimostrazioni e show cooking

I pordotti tipici della montagna carnica (© )

TOLMEZZO - E’ stata presentata l’edizione 2015 della kermesse IL FILO DEI SAPORI, evento che porterà in piazza il meglio dell’agroalimentare e della gastronomia 'made in Carnia'.
L’evento vivrà il suo clou nelle giornate di sabato 24 e domenica 25 ottobre, ma già nel pomeriggio di giovedì 22 ottobre sono in programma due appuntamenti che vedranno protagonisti il mondo agricolo e i sapori della Carnia.
Dalle 17, nel Museo carnico delle Arti Popolari di Tolmezzo, si terrà il convegno 'La multifunzionalità delle aziende agricole e zootecniche quale opportunità di sviluppo aziendale e di occupazione per i giovani'. A seguire, in serata, andrà in scena l’evento conclusivo di «Gusto Carnia», la rassegna che ha già saputo entusiasmare gli amanti della buona cucina, a cui prenderanno parte 15 ristoratori.

I commenti degli organizzatori
«La prima edizione de 'Il Filo dei Sapori' è stata positiva non solo in termini di partecipazione di pubblico, ma anche per la soddisfazione degli operatori presenti – afferma il Commissario straordinario della Comunità Montana della Carnia, Lino Not, presente alla conferenza stampa insieme all’assessore Michele Mizzaro e a Sonia Venerus dell’Ersa –. Vogliamo continuare a spingere sulla nascita di una filiera dell’agroalimentare che consenta, in maniera strutturata, di creare economia per produttori e trasformatori. Vanno inoltre usati i prodotti del territorio per dar vita a piatti unici del nostro territorio. Per questo – aggiunge – non vogliamo entrino nella festa produzioni diverse dall’agroalimentare a km 0».
Un evento unico, 'Il Filo dei Sapori', come rimarca Venerus, soprattutto per la sua capacità di tessere collaborazioni e interazioni con i protagonisti dell’agroalimentare in montagna, dando anche la possibilità agli studenti di Solari e Linussio di mettersi alla prova. I primi proveranno a fare il formaggio in piazza, i secondi impiatteranno le pietanze durante le degustazioni. Positivo anche il commento dell’assessore Mizzaro, che ha ringraziato tutti gli attori coinvolti nella kermesse, con i volontari della Nuova Pro Loco in prima fila.
E per il futuro si sta già pensando ad allargare la manifestazione anche alle altre vallate montane del Fvg, di Carinzia e Slovenia. 

In piazza le tipicità agro-alimentari a km 0
Come già accennato, 'Il Filo dei Sapori', anche quest’anno, sarà dedicato alle tipicità agroalimentari e alle specialità culinarie della Carnia: sabato e domenica, nelle strade del centro cittadino, si potrà vedere, assaggiare e acquistare il meglio dei prodotti montani a km zero.
In PIAZZA XX SETTEMBRE troveranno spazio la mozzarella montana, i piccoli frutti, i fagioli, la birra artigianale, le erbe spontanee, la patata, la mela, il carciofo. PIAZZA CENTA sarà dedicata alla presentazione di aziende, alle degustazioni e alle esposizioni di mais, cren e formaggi, con un presidio Slow Food. La festa animerà anche VIA DUOMO e VIA DEL DIN con musica, intrattenimento, piatti e prodotti tipici.
Saranno una cinquantina le aziende del territorio montano che parteciperanno alla MOSTRA-MERCATO DEI PRODOTTI AGRO-ALIMENTARI, sabato dalle 10 alle 22 e domenica dalle 10 alle 20. Oltre agli stand a km 0, ci saranno grandi isole espositive destinate a diventare i catalizzatori degli eventi di esposizioni e dimostrazioni a tema.
Per quanto riguarda gli Show Cooking, in programma giovedì al termine del convegno, il via alle degustazioni sarà dato alle 19.30 (numero massimo di partecipanti 80, quota di partecipazione 30 euro a persona). Per info e prenotazioni telefonare o inviare una mail al Museo Carnico delle Arti Popolari (0433 43233, info@museocarnico.it).

Contatto diretto tra produttore e con sumatore
Solitamente, di un piatto, si commenta la presentazione o ci si sofferma sulla ricetta. Il produttore, invece, resta sempre ai margini. L’obiettivo de «Il Filo dei Sapori» è mettere a contatto i produttori con i consumatori, in modo che questi ultimi possano conoscere l’uomo, le famiglie, i giovani che ogni giorno affrontano le difficoltà e le gioie del lavorare in un ambiente peculiare qual è la montagna.
Una manifestazione dall’alto profilo social, con i partecipanti che potranno postare, nei giorni dell’evento, le loro immagini sia sulla pagina Facebook IL FILO DEI SAPORI che sul profilo Instagram. Tutte le info sono disponibili anche sul sito www.ilfilodeisapori.it.
A organizzare la kermesse sono Comunità Montana della Carnia e Comune di Tolmezzo con la collaborazione di Ersa, Isis Solari, Isis Linussio, Nuova Pro Loco Tolmezzo, Federazione Provinciale Coldiretti Udine, Slow Food Gianni Cosetti-Carnia Tarvisiano, Confcommercio, Cefap, Regione Fvg, Museo Carnico delle Arti Popolari, Bim e Friulmont.