L'appuntamento è fissato per venerdì 23, dalle 18, al palazzo Garzolini - di Toppo Wassermann

"Festa Democratica 2015": Pd friulano allineato al nazionale per discutere di Università

Per questa nuova edizione il Partito Democrativo udinese propone una grande tavola rotonda De Toni, Honsell, Miculan, Pressacco, Santoro, Tonon e Genna. A moderare l'incontro il deputato Paolo Coppola

Da sinistra: Paviotti, Leoncini, Giacomello, durante la conferenza stampa (© )

UDINE - La tradizionale Festa Democratica cambia nuovamente veste. A presentare la nuova edizione, la quinta, il segretario cittadino, Enrico Leoncini, affiancato da Monica Paviotti, capogruppo del Pd in Consiglio Comunale, e Carlo Giacomello, vicesindaco di Udine, tutti riuniti nella sede di via Maniago.

Una manifestazione di qualità per tutta la città
Un trasformismo che consente al Partito Democratico cittadino di essere sempre al passo con i tempi e, come spiegato da Leoncini in occasione della conferenza stampa, «di rispondere all'esigenza emersa da più parti, quella di offrire una manifestazione di qualità a tutta la cittadinanza». Per questa nuova edizione, quindi, il Pd udinese propone una grande tavola rotonda che si inserisce nell'ambito della Festa del Pd Nazionale dedicata all'Università (più valore al capitale umano Università, ricerca e alta formazione motori di sviluppo), appuntamento che a sua volta rientra all'interno di un ciclo di incontri che coinvolgono una manciata di città in tutta Italia.

Il futuro delle nuove generazioni, per le nuove generazioni
Dalle parole dei vertici del Pd udinese emerge da subito quanto questa occasione sia motivo d'orgoglio per il Partito Democratico cittadino. «Accogliere la Festa Nazionale sull'Università a Udine ci rende fieri. - ha esordito il vicensindaco Giacomello - L'essere riusciti a coinvolgere il livello nazionale e l'essere riusciti a portarlo in città dimostra il molto lavoro che viene fatto quotidianamente, a tutti i livelli».
Udine sarà quindi nuovamente protagonista, dopo l'appuntamento dello scorso luglio con 'Conoscenza in Festa' - che ha visto riunirsi in città la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane -, sarà la sede dove per due giornate «si parlerà del futuro delle nuove generazioni. - come spiega Paviotti - Della formazione dei giovani. Giovani che saranno il nostro futuro». Questo appuntamento ricordano i dem «è un motivo in più per dare carica al partito tutto e ai molti militanti che ogni giorno fanno politica per il bene comune». 

Appuntamento il 23 ottobre al Garzolini - di Toppo Wassermann
Accanto ai sei tavoli nazionali che viaggeranno all'unisono - sullo stile della Leopolda di Renzi - e alle sessioni plenarie che vedranno tutti coinvolti in un'unica sede di discussione, i democratici udinesi saranno protagonisti, venerdì 23 dalle 18, al Palazzo Garzolini - di Toppo Wassermann (via Gemona, 92). In linea con la manifestazione nazionale, il Pd di Udine ha scelto di analizzare l'Università del Fvg con un tavolo di confronto dal titolo evocativo: 'L'Università come valore aggiunto del territorio friulano'. A disquisire sul tema troveremo Alberto Felice De Toni, rettore dell'Università di Udine, il sindaco di Udine ed ex rettore, Furio Honsell, e ancora, Marino Miculan e Flavio Pressacco, docenti dell'Università di Udine, Mariagrazia Santoro, Assessore alle infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale, lavori pubblici, edilizia della Regione Fvg, Matteo Tonon, presidente di Confindustria Udine e Lorenzo Genna, rappresentante degli studenti. A moderare l'incontro il deputato Paolo Coppola.

Cena democratica per tutti
La serata democratica proseguirà poi all’educandato statale 'Collegio Uccellis' (ingresso da via Santa Chiara) alle 20.30. Qui è infatti in programma momento conviviale (cena a prezzo fisso - 10 euro) che coinvolgerà i partecipanti alla Festa Nazionale e cittadina. L'appuntamento sarà inoltre allietato dall'intrattenimento musicale realizzato da tre giovani del conservatorio.