venerdì 23 ottobre alle ore 18

“Lontani e molto vicini”: in mostra gli angeli di Claudia Degano

L’esposizione fotografia sarà inaugurata allo spazio Interazioni di Udine e sarà visitabile fino al 16 novembre

Una delle immagini in mostra (© )

UDINE - Sono angeli terreni, angeli dei giorni nostri: giovani o anziani, punk, caduti o perduti. Sono messaggeri, sospesi tra cielo e terra, tra reale e spirituale. Claudia Degano, fotografa nata a Buenos Aires e poi trasferitasi in Italia (si è diplomata all’Istituto d’arte di Udine), se n’è interessata fin da giovane e il frutto del suo percorso di ricerca (anche spirituale) si potrà ora vedere nella mostra «Lontani e molto vicini», che inaugura venerdì 23 ottobre alle ore 18, nello Spazio Interazioni di Udine (in via della Rosta 46) e sarà visitabile fino al 16 novembre.

Sono una decina le fotografie a colori in esposizione
Ritratti di angeli moderni in pose antiche. Le immagini di Degano sono state trattate con filtri particolari che regalano quell’atmosfera evanescente che richiama il concetto spirituale da sempre legato all’angelo, figura che scappa dalla nitidezza del reale. Le foto più grandi saranno «sospese» mentre i visitatori si potranno guardare in alcuni specchi appesi alle pareti, espediente per trasmettere una delle profonde convinzioni dell’autrice, ossia che ognuno di noi può essere l’angelo di qualcun altro. «Quante volte – spiega Claudia Degano -, nei momenti difficili è capitato che una persona, improvvisamente, con una frase, ci mostrasse il percorso, o almeno l’inizio del percorso. Chiunque può essere l’angelo di un altro. Quelli ritratti nelle mie foto sono angeli terreni, angeli di questi giorni: a volte cadono, si incarnano, si perdono; sono figure che soffrono, confuse come noi, problematiche. Non appartengono pienamente né al cielo né alla terra: sono presenti ovunque, anche se alle volte non li riconosciamo, e il loro compito è bisbigliarci un messaggio». All’inaugurazione della mostra, Degano presenterà ai visitatori il suo lavoro.

L’esposizione si potrà poi visitare gratuitamente dal lunedì al venerdì (dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 19) mentre sabato e domenica solo su appuntamento.