Il disappunto di Pezzetta

Anci Fvg sosterrà economicamente il ricorso dei Comuni contro Poste Italiane

Sono 12 i Comuni che si sono rivolti al Tar contro il provvedimento di Poste: Coseano, Dignano, Fagagna, Gemona del Friuli, Maniago, Pavia di Udine, Premariacco, Rive d'Arcano, Ruda, Sequals, Sesto al Reghena, Tolmezzo

L'Anci al fianco dei Comuni Fvg (© )

UDINE - Anci Fvg è da sempre in prima linea a fianco dei Comuni contro le chiusure degli uffici postali programmati in modo unilaterale da Poste Italiane sul territorio regionale. Per questo ha deciso di sostenere anche finanziariamente il ricorso legale di 12 Comuni che si sono rivolti al Tar contro il provvedimento di Poste: Coseano, Dignano, Fagagna, Gemona del Friuli, Maniago, Pavia di Udine, Premariacco, Rive d'Arcano, Ruda, Sequals, Sesto al Reghena, Tolmezzo.
Poste, infatti, ha deciso di procedere alla chiusura di alcuni uffici postali senza rispettare l’impegno di convocare il tavolo di confronto concordato proprio tra Poste e Regione in cui Anci avrebbe esposto le ragioni e le proposte dei territori coinvolti.

Da tempo l’Anci difende la sostenibilità dei servizi sul territorio: «Con la nuova riforma degli enti locali, sono proprio gli uffici postali dei piccoli centri che dovrebbero diventare centri multiservizi fondamentali per la comunità e punto di riferimento per tutti i cittadini che hanno difficoltà nell’utilizzo degli strumenti digitali – commenta il presidente di Anci Fvg Mario Pezzetta – con queste ulteriori chiusure invece i piccoli comuni sono lasciati sempre più soli. Ancora più allarmante che un’azienda pubblica come Poste che è sempre stata vicina ai cittadini si allontani nettamente dai territori proprio nel momento in cui si quota in borsa e apre all’investimento dei risparmiatori privati».