La soddisfazione di Da Pozzo e Venanzi: «Contributo importante»

Bluenergy Group ‘salva’ il Natale della città

Sottoscritto un protocollo d’intenti con Confcommercio Udine per illuminare il centro di Udine dal 14 novembre al 6 gennaio

Salva l'illuminazione natalizia a Udine (© )

UDINE – Il rischio, paventato nelle scorse settimane, di dover rinunciare a una tradizione storica del centro città, è stato scongiurato. Bluenergy Group, la multiutility friulana di gas e luce, è scesa in campo ‘salvando’ il Natale del capoluogo friulano attraverso un contributo per la posa delle luminarie natalizie nelle principali vie del centro storico.

Una lettera di intenti per ufficializzare l'accordo
L’accordo tra la società e Confcommercio Udine è stato siglato giovedì mattina nella sede dell’associazione a Feletto Umberto. In particolare, i direttori generali Guido Fantini e Alberta Gervasio hanno sottoscritto una lettera d’intenti per illuminare la città durante il periodo delle feste di fine anno.
«Bluenergy tiene molto al territorio e alle sue tradizioni – spiega Mauro Regeni, ad di Unidea, l’agenzia di pubblicità che cura la comunicazione di Bluenergy –. La scelta di partecipare al progetto dell’illuminazione natalizia del centro città nasce da questo, e in futuro le iniziative sul territorio saranno frequenti».

Confcommercio, Comune e UdineIdea soddisfatti
All’incontro c’era anche il presidente di Confcommercio Giovanni Da Pozzo, che ha ringraziato la società «per un contributo importante all’operazione luci, valore aggiunto nell’ottica del rilancio economico e turistico di Udine. È importante che più soggetti contribuiscano a rendere la città, nel periodo festivo, il più attrattiva e accogliente possibile».Positivo il commento dell’assessore comunale ad Attività produttive e Turismo, Alessandro Venanzi. «Ben vengano le sponsorizzazioni dei privati e di quelle realtà che lavorano in città e decidono di reinvestire parte del loro fatturato per iniziative a favore delle comunità locali. In questa fase in cui l’ente pubblico ha sempre meno risorse a disposizione – aggiunge – le partnership tra pubblico e privato diventano fondamentali. Speriamo ci sia sempre maggiore sensibilità da parte delle realtà private».
Sulla stessa lunghezza d’onda anche Giuseppe Pavan, presidente mandamentale di Confcommercio Udine: «Ringrazio Bluenergy per un intervento che concretizza al meglio il massimo impegno di Confcommercio‎ per centrare il risultato. Ben vengano i privati in simili iniziative». Arianna Calcaterra, presidente di UdineIdea, ci tiene a ringraziare quei commercianti di Udine che hanno aderito al progetto dando il proprio contributo per le luminarie, lanciando però un monito a coloro che non l’hanno fatto: «Non è detto che ogni anno si riesca a trovare uno sponsor o un finanziatore».

Luci accese dal 14 novembre al 6 gennaio
L’accordo dà concretezza al progetto 'Udine Lights 2015', che tra il 14 novembre 2015 e il 6 gennaio 2016 consentirà di illuminare, tramite l’utilizzo di arcate luminose e decori completamente nuovi rispetto a quanto realizzato negli anni precedenti, le vie Mercatovecchio, Manin, Rialto, Paolo Sarpi, Cavour, Canciani, Vittorio Veneto, Savorgnana, San Francesco, Delle Erbe, Mercerie e riva Bartolini. Le piazze San Giacomo e Libertà saranno illuminate grazie al contributo della Cciaa di Udine, piazzetta Lionello grazie a quello del Comune di Udine.