Domenica 25 ottobre

“La cultura…si mangia!”: tema del nuovo incontro, il latte

A Villa Manin di Passariano, nell’ambito della tradizionale Fiera di San Simone, un’intera giornata di incontri, colloqui, animazioni didattiche e proiezioni

“La cultura…si mangia!” (© )

CODROIPO - Domenica 25 ottobre a Codroipo, nell’ambito della tradizionale Fiera di San Simone, un’intera giornata di incontri, colloqui, animazioni didattiche e proiezioni sarà dedicata al tema del latte, inteso come cibo capace di esprimere caratteristiche significative del patrimonio culturale del Friuli Venezia Giulia. La giornata è compresa nel ciclo di incontri sul tema «La cultura…si mangia!», che ha già visto svolgersi tre appuntamenti nelle scorse settimane su vino, olio e grano, organizzati sempre dall’Istituto Regionale per il Patrimonio Culturale del Friuli Venezia Giulia (IPAC), ente pubblico di recente costituzione che raccoglie la «storica» eredità del Centro regionale di catalogazione e restauro dei beni culturali, sempre con sede a Villa Manin di Passariano.

Un programma ricco di incontri e appuntamenti 
Alle 10 del mattino, al Museo Archeologico Civico di Codroipo, il direttore dell’IPAC, Rita Auriemma, dialogherà con Gabriella Petrucci, archeozoologa, sul tema «La sapienza di Polifemo. L’uso del latte e dei suoi derivati nel mondo antico», mentre alle 11 Valeria Cipollone, archeologa dell’IPAC, e Costanza Brancolini, direttore del Museo, animeranno un gioco-laboratorio per bambini, «L’oggetto misterioso». Seguirà la visita guidata, alle 12, all’interessante esposizione museale di Codroipo, ospitata nell’antico edificio delle ex carceri. Nel pomeriggio, alle 15, la biblioteca comunale «Gilberto Pressacco» ospiterà un incontro sull’attualità del mondo friulano legato al latte e alla produzione di formaggio: dopo l’intervento di Pietro Gortani, responsabile del settore lattiero-caseario di Slow Food FVG, Sereno Milisso presenterà un inedito modello di cooperazione realizzato nel Gemonese, a Campolessi, con la collaborazione del locale Ecomuseo, mentre il tecnico ERSA Ennio Pittino illustrerà il patrimonio sociale e culturale rappresentato dalle malghe delle montagne carniche. Stavoli e malgari saranno poi al centro dell’intervento dell’architetto Roberta Cuttini e delle splendide immagini della fotografa Ulderica Da Pozzo, autrice di emozionanti «reportages» sull’argomento, a lei particolarmente caro.

Spazio anche ai più piccoli
I più piccoli troveranno anche nel pomeriggio uno spazio tutto per loro, in biblioteca, con il laboratorio didattico di Francesca Tonini, dall’insolito titolo «Anche le mucche nere fanno il latte bianco» (per prenotazioni ai laboratori : tel. 0432 – 824146, o mail a emiliana.depaulis@regione.fvg.it). La rassegna sul cibo come patrimonio culturale curata dall’IPAC di Passariano si concluderà domenica 8 novembre a Marano Lagunare, tra Vecchia Pescheria, Museo Archeologico della Laguna e Riserva naturale Valle Canal Novo: protagonista indiscusso sarà il pesce.