Firmato l'accordo

Patto per le Pmi: plafond di 10 milioni

Accordo tra Confcommercio provinciale Udine e Banca Popolare di Cividale per supportare le imprese del terziario per il finanziamento di fattori produttivi e il pagamento delle spese di funzionamento

La firma dell'accordo (© )

UDINE - Supportare le imprese del terziario, nell'attuale contesto di criticità, per il finanziamento di fattori produttivi e il pagamento delle spese di funzionamento, di ferie e tredicesime, oltre che per l’acquisto di scorte stagionali, attrezzature e manutenzioni.
Sono gli obiettivi della convenzione, sottoscritta da Confcommercio provinciale di Udine e dalla Banca Popolare di Cividale nella sede dell’associazione a Feletto Umberto. Alla firma il presidente del gruppo provinciale ‘Grossisti articoli tecnici’, Pietro Cosatti, e il direttore generale dell’istituto di credito, Gianluca Benatti.

L'intesa rientra in un quadro di azioni avviato da Confcommercio nel periodo di crisi per sostenere le aziende associate nei rapporti con il mondo bancario, in particolare per quanto riguarda la possibilità di ottenere finanziamenti e prestiti. «Le specificità dell’accordo – spiega Cosatti – vanno individuate nella necessità di venire incontro al sistema dei grossisti, che ha l’urgenza di rispondere a esigenze di liquidità immediata e di puntare al rilancio della competitività delle imprese sul mercato. Ma, ovviamente, i contenuti della convenzione si estendono a tutti i soci di Confcommercio provinciale».
Questo il commento di Gianluca Benatti: «Il mestiere della Banca Popolare di Cividale -  sottolinea - è di stare vicina alle associazioni di categoria e ai loro Confidi per dialogare e strutturare soluzioni, anche di breve termine, che assecondino il momento economico. Nel caso di Confcommercio, siamo particolarmente contenti di annunciare questo plafond a tassi molto convenienti ma anche, grazie al forte sodalizio fra le strutture, una serie di prossimi incontri fra le nostre filiali e i rappresentanti dei mandamenti provinciali dell’associazione, volti a illustrare il pacchetto e analizzare nel dettaglio tematiche bancarie di rilievo per le aziende: evoluzione dei Pos, protezione degli affari, evoluzione delle norme di riferimento».

Nell’accordo avrà un ruolo anche Confidi Friuli con le sue garanzie. Cosatti, che della cooperativa è vicepresidente, sottolinea che «con il valore aggiunto della banca radicata sul territorio, le procedure e le erogazioni arriveranno in tempi molto rapidi».
Gli importi del prestito messo a disposizione da Banca Popolare di Cividale – un plafond di 10 milioni di euro – vanno da 20.000 a 150.000 euro, con tassi fissi dall’1,85% al 3,85% a seconda del rating delle imprese e durata a breve termine (inferiore a 18 mesi).
I finanziamenti saranno disponibili fino al 31 dicembre 2016, salvo esaurimento del plafond prima di quella data.