Sabato 7 novembre, alle 18, nella sala polifunzionale di via Veneto

A Cussignacco appuntamento con la musica del primo Novecento

Il coro Tourdion di Cavalicco sarà protagonista del concerto “Musica proibita”, dedicato alle canzoni italiane

Coro Tourdion (Cavalicco) - concerto operistico verdiano - foto di Seghizzi - tratta da Flickr (© )

UDINE - Un'atmosfera un po' rétro, che ricorda i «tabarin» del secolo scorso, teatri e locali notturni diffusi anche a Udine, così come le radio a valvole e gli indimenticabili grammofoni. È quanto proporrà sabato 7 novembre, alle 18, nella sala polifunzionale di via Veneto, a Cussignacco, il coro Tourdion di Cavalicco, che sarà protagonista di una serata dedicata alle canzoni italiane del primo Novecento.

Un tuffo nel passato
Il gruppo corale, affiancato dal tenore Federico Lepre e dal soprano Silvia Felisetti e accompagnato al pianoforte dal maestro Andrea Toffolini, presenterà il concerto «Musica proibita», un vero e proprio tuffo nel passato per gli appassionati del genere. Impasti vocali raffinatissimi rievocheranno la magia interpretativa del Quartetto Cetra così come l’eleganza sbarazzina del Trio Lescano. Allegri motivetti come «Ma le gambe» o «Bellezze in bicicletta» sono diventati successi intramontabili che hanno attraversato le mode, forti di una frizzante carica swing e di una freschezza sempreverde. Brani che raccontano l’irriducibile entusiasmo di un’Italia a pedali che non ha mai smesso di sognare, neanche quando l’avvicendarsi di due guerre mondiali e le tensioni economiche e sociali sembravano suggerire il contrario. La serata è a ingresso libero. Per informazioni: Puntoinforma (tel. 0432 1273717 – www.comune.udine.it).