Emergenza immigrazione

Nove migranti trovati nella stazione di Udine

In tasca avevano ancora i documenti del loro passaggio lungo la rotta balcanica. La documentazione e la posizione degli stranieri è al vaglio della polizia, che sta avviando le pratiche per la riammissione in Austria dei migranti

Migranti trovati nella stazione di Udine (© )

UDINE - Ormai i migranti non arrivano più in Friuli via terra, varcando i confini a piedi o a bordo di furgoni o auto, ma salendo sui treni, attraversando l'Austria senza subire controlli fino all'arrivo in Italia. 

Ecco perchè riescono sempre più spesso a raggiungere la stazione di Udine, da dove o raggiungono da soli la Questura per formalizzare la richiesta di asilo, oppure vengono intercettati dalle forze dell'ordine. E' quello che è accaduto domenica mattina nel capoluogo friulano, con la polizia ferroviaria che, intorno alle sette, ha trovato nove profughi provenienti da Vienna via treno (con tanto di biglietto). Si tratta di sei cittadini pakistani e di tre afghani. 

In tasca avevano ancora i documenti del loro passaggio lungo la rotta balcanica. La documentazione e la posizione degli stranieri è al vaglio della polizia, che sta avviando le pratiche per la riammissione in Austria dei migranti.