Innovazione

Il wi-fi sbarca in periferia: 10 punti di accesso in tutte le circoscrizioni

A breve partiranno anche dei corsi gratuiti di alfabetizzazione informatica, realizzati in collaborazione con Insiel, proprio per spiegare ai cittadini come usare la rete e tutti i servizi digitali offerti dall'amministrazione comunale

Il wi-fi arriva nelle circoscrizioni (© )

UDINE - Il wi-fi sbarca in periferia con dieci punti di accesso distribuiti in tutte le circoscrizioni. Non solo, perché a breve partiranno anche dei corsi gratuiti di alfabetizzazione informatica, realizzati in collaborazione con Insiel, proprio per spiegare ai cittadini come usare la rete e tutti i servizi digitali offerti dall'amministrazione comunale, con l'obiettivo di ridurre il più possibile il ‘digital divide’.
È quanto approvato dalla giunta comunale su proposta dell'assessore all'Innovazione Gabriele Giacomini. «Abbiamo voluto estendere la rete wi-fi anche in tutti i borghi cittadini – spiega – con l'obiettivo di sviluppare in tutta la città delle isole digitali dove connettersi gratuitamente a internet e, al contempo, avviare un piano di alfabetizzazione informatica gratuita agli anziani e a tutti coloro che desiderano avviarsi alla conoscenza digitale e di tutti i sevizi innovativi che il Comune ha messo sempre più a disposizione».

Le nuove isole digitali, attive già dal 30 ottobre, sono state posizionate alla 2^ circoscrizione (biblioteca e atrio a piano terra), alla 3^ (salone primo piano), alla 4^ (sala riunioni e biblioteca), alla 5^ (auditorium e biblioteca), alla 5^ (biblioteca e salone) e alla 7^ (biblioteca). «Nei prossimi mesi – prosegue Giacomini – avvieremo quindi una sperimentazione in alcune circoscrizioni, creando delle piccole aule informatica sul territorio dove poter avviare i corsi di alfabetizzazione utilizzando i computer messi a disposizione dal Comune. Ringrazio in particolare i consiglieri delegati di quartiere Mansi e Meloni e l'assessore Nonino – conclude – per l'attenzione a questo tema e per il supporto in termini di consigli e di collaborazione che hanno offerto».

Negli ultimi anni, il Comune, in collaborazione con i principali operatori di telefonia, si è molto speso per l’estensione capillare della banda ultralarga in città. Operazione che ha posto Udine ai primi posti in Italia per copertura ed estensione della rete internet. Tuttavia, anche nella nostra Regione permane un punto forte di criticità, che riflette la situazione a livello nazionale. In Italia, infatti, la percentuale di cittadini che negli ultimi 3 mesi ha inviato o ricevuto un documento della Pubblica Amministrazione ‘on line’ è del 10,7% contro il 19,3 dell'Unione Europea, il 21,2 della Francia e il 32,3 della Finlandia, ponendo il nostro Paese in fondo alla classifica europea.
Ecco, dunque, che è quantomai necessario avviare dei percorsi di informatizzazione dedicati ai cittadini che meno spesso utilizzano le potenzialità offerte dalla rete. Un percorso che va di pari passo con l'allargamento dell'offerta di punti di accesso internet gratuiti anche nelle circoscrizioni che si aggiungono agli altri 33 hot-spot già attivi, sempre con la rete ‘Udinefree’, in tutto il centro storico.