Costo dell'opera, 1 milione di euro

Da Ovest a Est, al via un nuovo tratto viario tra via Biella e via Molin Nuovo

La nuova strada, che passerà all'interno dell'ex area delle Officine Bertoli, permetterà il collegamento dalla rotatoria della Gran Selva (nordovest di Udine) alla sp 15 verso Faedis

Consegnati i lavori per la nuova viabilità (© )

UDINE - Una nuova strada sta per sorgere a Molin Nuovo. Un nuovo asse viario che attraverserà un'area delle ex Officine Bertoli e che consentirà di creare un collegamento diretto dalla rotatoria della Gran Selva fino alla provinciale 15 verso Faedis. Un collegamento da Ovest a Est che sgraverà il traffico a Nord di Udine.
Sono partiti ufficialmente il 16 novembre, con la consegna del cantiere alla ditta incaricata, i lavori di realizzazione della nuova strada ‘inter-quartiere’ nel tratto tra via Molin Nuovo e via Biella. La consegna è avvenuta alla presenza del sindaco di Udine, Furio Honsell, dell'assessore alla Mobilità e Ambiente, Enrico Pizza, del consigliere comunale delegato di quartiere, Michele Vicario, dell'ingegner Giuliano Parmegiani, che ha redatto il progetto, e dai tecnici della ditta che eseguirà i lavori e quelli del Servizio Infrastrutture, Unità operativa Viabilità 2 del Comune.

«Con quest'opera che la città attendeva da anni – spiega Honsell – si completa quello che era il sistema viario di Udine Nord nella zona Nordest e che a seguito dello sviluppo che c'è stato con il Terminal Nord ha avuto un'intensificazione del traffico. Il nuovo sistema – prosegue – permetterà non solo di scaricare l'attuale circolazione che va su via Molin Nuovo, ma permetterà di mettere in sicurezza i residenti della zona creando una viabilità veicolare perfettamente autonoma che raccorda la zona nordovest con quella a nordest della città».

Entrando nel dettaglio del progetto, che sarà realizzato per un importo complessivo di circa 1 milione di euro, il nuovo ramo viario si innesterà nella rotonda di via Molin Nuovo attraverso un'aiuola spartitraffico e che dovrà fungere anche da elemento di protezione per l'attraverso della pista ciclopedonale previsa con andamento parallelo alla stessa via Molin Nuovo i cui lavori sono partiti alcuni mesi fa. Ad integrazione dei lavori, inoltre, verranno realizzate anche delle aiuole spartitraffico sui tre rami di innesto nella nuova rotonda in progetto su via Biella. Su un lato della nuova strada, inoltre, che come ricordato attraverserà una parte dell'area espropriata delle ex Officine Bertoli, verranno posizionati 15 esemplari di robinia pseudoacacia, mentre il ponticello attualmente presente sopra la roggia verrà leggermente spostato.

«La ruota del vecchio mulino – spiega Pizza –, presente sul salto della roggia, verrà invece spostata e posizionata al centro della rotonda. Un simbolo di architettura industriale a ricordo del florido passato delle ex Officine nate agli inizi del Novecento. La nuova viabilità – prosegue – è un altro tassello importante della zona che progressivamente stiamo riqualificando ed è bene conservi gli elementi di pregio del passato. Il nuovo asse viario nord di Udine – conclude – si inserisce quindi in un più ampio piano che da un lato prevede come ricordato il collegamento da ovest a est e, dall'altro, completa tutta quella serie di interventi già realizzati o in corso di realizzazione per migliorare la viabilità e la sicurezza della zona di Paderno e di Molin Nuovo, dalle asfaltature ai marciapiedi, dalle piste ciclopedonali alle nuove rotonde fino ai dissuasori di velocità richiesti anche dai residenti».