Calcio | Udinese, 1 - Sampdoria, 0

L’Udinese vince e Colantuono salva la panchina

Ottima prestazione dei friulani contro la nuova Sampdoria di Montella, battuta da una rete di Badu che rinsalda la posizione del tecnico bianconero, in discussione dopo gli ultimi deludenti risultati.

UDINE - Ritrova la vittoria l’Udinese di Stefano Colantuono, incappata in un periodo nero da cui è riemersa grazie al successo sulla Sampdoria, firmato da un gol di Badu al termine di una spettacolare azione in velocità della formazione bianconera, tornata finalmente a giocare un calcio propositivo e stavolta anche redditizio. I segnali c’erano già stati nella trasferta di Napoli dove i friulani erano usciti battuti da una prodezza di Higuain, ma avevano offerto una prestazione ampiamente rassicurante e a cui si chiedeva una conferma (possibilmente accompagnata da punti) contro la Sampdoria. Conferma che è puntualmente arrivata contro i blucerchiati che presentavano per la prima volta in panchina Vincenzo Montella, con rinnovata fiducia ed entusiasmo, e la convinzione di rilanciarsi col cambio di allenatore; invece l’Udinese ha giocato meglio dei doriani, unendo velocità e grinta che hanno messo più volte in difficoltà la formazione genovese.

Singoli
Ha giocato bene Thereau, autore della sponda nell’azione del gol, si è rivisto anche Di Natale che ha tenuto la palla lontana dalla porta di Karnezis negli ultimi venti minuti grazie alla sua tecnica e alla sua esperienza. Infine Badu, padrone del centrocampo bianconero, passato dall’essere un semplice corridore ad essere funzionale anche in fase di impostazione e di finalizzazione coi 3 gol già messi a segno dall’inizio del campionato; è il ghanese il grande protagonista dell’Udinese, sostituto perfetto di quell’Allan passato in estate al Napoli e probabile prossimo partente dal Friuli nella prossima sessione di mercato di luglio. L’Udinese è viva, Colantuono è salvo e può proseguire un lavoro che lentamente sta portando i primi frutti; quando poi torneranno anche gli infortunati, allora i friulani potranno davvero volare.