il 12 e 13 dicembre

Arriva Winter Folk Festival ad Arta Terme

Tanti addobbi e bancarelle in occasione della tradizionale Festa di Santa Lucia, inoltre, in programma anche numerose attività

Trio Griff: Remi Decker, Colin Deru, Raphael De Cock che suonano e cantano antiche melodie usando vari tipi di cornamuse e flauti (© )

ARTA TERME - Un weekend sonoro, vitale e multiforme che raccoglierà esperienze musicali molto diverse tra loro, colonna sonora ideale di questo tempo d’Avvento: il 12 e 13 dicembre Arta Terme sarà animata dalla prima edizione del Winter Folk Festival. La località termale, addobbata a festa e con le bancarelle del tradizionale Mercatino di Santa Lucia, diventerà lo scenario in cui musicisti di fama internazionale italiani e stranieri porteranno la loro voce e musica a risuonare in spazi aperti e chiusi così da rendere ancor più magica l’atmosfera prenatalizia.

Moltissimi gli appuntamenti in programma
Folk e world music come espressione moderna di contaminazioni proprie sia delle aree di confine, qual è appunto la Carnia, che della nuova società complessa che avvicina e confronta culture diverse. Noti musicisti si alterneranno in concerto lungo le strade del Mercatino di Santa Lucia, nelle piazze, in vari locali e alberghi di Arta: il Duo Michele Pucci (virtuoso chitarrista) - Massimo Gatti (uno dei migliori mandolinisti europei di genere moderno); il Duo Giulio Venier (violinista, premiato come miglior musicista e ricercatore del FVG) - Lino Straulino (antautore, chitarrista polistrumentista carnico esponente di spicco della «Gnove musiche furlane»); il Trio Griff  (ovvero Remi Decker, Colin Deru, Raphael De Cock che suonano e cantano antiche melodie usando vari tipi di cornamuse e flauti); il quartetto Antiche Ferrovie Calabro-Lucane (Ettore Castagna, Domenico Corapi, Gianpiero Nitti, Giuseppe Ranieri, strumentisti e ricercatori di talento nel mondo etno-musicale meridionale); Fabio Turchetto, talento italiano del Bandoneon, vanta prestigiose collaborazioni e ha suonato in diversi teatri nel mondo. La Direzione artistica è affidata a Giulio Venier, musicista legato al territorio della Carnia per origini e formazione, che in collaborazione con Maria Lina Marescutti (organizzazione) e Carnia Welcome che ha ideato la manifestazione. In concomitanza col Festival, i ristoranti di Arta Terme proporranno menù ispirati alle tradizioni natalizie e le Terme accolgono gli ospiti con trattamenti benessere, piscine d’acqua calda, saune. Pacchetti week end, comprensivi di entrata alle Terme, a partire da 113 €.

Per informazioni: Carnia Welcome tel. 0433.466220 - info@carnia.it - www.carnia.it