dal 26 al 28 novembre al Convitto Nazionale 'Paolo Diacono'

Al via la nuova edizione di CFMUNESCO

L'acronimo indica Cividale del Friuli Model United Nations UNESCO, e vuole indicare il collegamento del territorio della Forum Iulii con lo spirito dell'UNESCO, come richiamato dal tema globale della conferenza, To Protect and Preserve, a cui si ispirano tutti gli argomenti in discussione nei singoli comitati

L'edificio che ospita il Convitto di Cividale (© )

CIVIDALE DEL FRIULI - CFMUNESCO 2015 è una simulazione di tre giorni dei dibattiti delle Nazioni Unite (MUN – Model United Nations) sviluppata interamente in lingua inglese, che si svolgerà dal 26 al 28 novembre 2015 e che sarà ospitata dal Convitto Nazionale 'Paolo Diacono', dove uno staff qualificato accoglierà gli studenti/delegati. Tutte le attività sono gestite e realizzate in toto da proprio da studenti di Istituti Superiori (dai 14 ai 19 anni) provenienti da tutto il mondo, che indosseranno i panni dei diplomati delle Nazioni Unite simulando i dibattiti che si svolgono all'interno delle riunioni, finalizzati a promuovere la pace e la sicurezza universale.  Il nome CFMUNESCO è l'acronimo di Cividale del Friuli Model United Nations UNESCO, e indica il collegamento del territorio di Cividale e del Friuli stesso con lo spirito dell'UNESCO, come richiamato dal tema globale della conferenza, To Protect and Preserve, a cui si ispirano tutti gli argomenti in discussione nei singoli comitati.

Le origini
Il progetto CFMUNESCO è nato nel 2014 su iniziativa di un comitato spontaneo di studenti dei Licei del Convitto, a cui si sono uniti alcuni studenti dell'Istituto Agrario di Cividale, con pluriennale esperienza di conferenze MUN all'estero. L'iniziativa ha immediatamente incontrato il sostegno della Dirigenza e della rete di scuole Fri.Sa.Li. (acronimo che richiama le tre Regioni dove hanno sede le          scuole coinvolte, Friuli Venezia Giulia, Sardegna e Liguria), che hanno condiviso l’intento di offrire agli studenti degli istituti di II grado del Convitto e della rete la possibilità di prendere parte ad un’attività di portata internazionale che vede la partecipazione di ca. 250 studenti: 100 provenienti da Paesi di tutto il mondo (tra gli altri Bangladesh, Moldavia, Spagna, Olanda, Russia, Slovenia, Albania, Argentina, Australia, Guinea) e ca. 150 studenti provenienti da scuole italiane, sia della rete Fri.Sa.Li (Ist. Malignani di Udine, Ist. Agrario di Cividale, l'ITS di Macomer) sia esterne (tra le altre Palmi, Pordenone, Parma).

Gli obiettivi
Il CFMUNESCO nasce per soddisfare i bisogni formativi degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, in particolare ottimizza l'educazione internazionale, rafforzare le abilità personali di relazione ed agevola i partecipanti nella scelta del loro futuro percorso di studi. L'esperienza sarà inoltre fondamentale per favorire la crescita intellettuale e umana di ogni studente.